Abetoneforum

Sulla Neve => Il Comprensorio => Storia => Topic aperto da: FedeFont - Gennaio 04, 2011, 04:25:55 pm

Titolo: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: FedeFont - Gennaio 04, 2011, 04:25:55 pm
leggendo su inernet e su vecchie cartine che raccontavano anche la storia dell'abetone, mi è saltata all'occhio quella della val di luce e di colui che cominciò a lanciarne la località... a quanto ho letto da varie fonti l'ingegnere Lapo aveva alcuni progetti, poi comletati dopo la sua morte, e altri che, a mio modo di vedere erano anche abbastanza fantascentifici, ma non impossibili... quelli degli impianti non ve li sto nemmeno a dire... sono sotto gli occhi di tutti... ma la cosa curiosa è il grande faro che voleva costruire, la pista di pattinaggio (che secondo me all'abetone è una delle cose fondamentali che manca) e addirittura un circuito automobilistico, di cui però non ho letto ne di che consistenza, ne di che grandezza, ne che cosa ci volevano fare li dentro...) non so, magari voi che ne sapete di piu dell'abetone, ci abitate o altro sapete dirmi di più, magari di altri progetti di cui non sono a conoscenza..

ps: ci sono notizie che riguardano il vecchio albergo che ora è mal concio ai piani superiori, sempre di derivazione dell'ingegnere?? tipo progetti di ristrutturazione, riqualificazione o altro??
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: motomix - Gennaio 04, 2011, 04:29:33 pm
gli ultimi progetti di Lapo che io ricordi, riguardavano gli occhiali.....

(http://img828.imageshack.us/img828/7237/lapo.jpg)

adesso però mi informo.....
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: motomix - Gennaio 04, 2011, 04:30:42 pm
si scherza eh fede..... porta pazienza, ma in questo martedì lavorativo in piene feste, proprio non riesco a fare il serio....

scusami !  ;)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: FedeFont - Gennaio 04, 2011, 04:30:51 pm
gli ultimi progetti di Lapo che io ricordi, riguardavano gli occhiali.....

(http://img828.imageshack.us/img828/7237/lapo.jpg)

adesso però mi informo.....

bona questa!! =)


ci mancherebbe, sono uno che sta agli scherzi..
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: achronol - Gennaio 04, 2011, 04:40:13 pm
si scherza eh fede..... porta pazienza, ma in questo martedì lavorativo in piene feste, proprio non riesco a fare il serio....

scusami !  ;)

Martedì lavorativo, in piene feste, con tempo  dimmerda (tuttattaccato) nei prossimi giorni, aggiungerei.

Se non si prova a buttarla sul ridere...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: marabu - Gennaio 04, 2011, 07:58:00 pm
leggendo su inernet e su vecchie cartine che raccontavano anche la storia dell'abetone, mi è saltata all'occhio quella della val di luce e di colui che cominciò a lanciarne la località... a quanto ho letto da varie fonti l'ingegnere Lapo aveva alcuni progetti, poi comletati dopo la sua morte, e altri che, a mio modo di vedere erano anche abbastanza fantascentifici, ma non impossibili... quelli degli impianti non ve li sto nemmeno a dire... sono sotto gli occhi di tutti... ma la cosa curiosa è il grande faro che voleva costruire, la pista di pattinaggio (che secondo me all'abetone è una delle cose fondamentali che manca) e addirittura un circuito automobilistico, di cui però non ho letto ne di che consistenza, ne di che grandezza, ne che cosa ci volevano fare li dentro...) non so, magari voi che ne sapete di piu dell'abetone, ci abitate o altro sapete dirmi di più, magari di altri progetti di cui non sono a conoscenza..

ps: ci sono notizie che riguardano il vecchio albergo che ora è mal concio ai piani superiori, sempre di derivazione dell'ingegnere?? tipo progetti di ristrutturazione, riqualificazione o altro??


.....miiiiiiiii....sei freschissimo del forum ma sei una furia di nuovi topic  :o  !!!!

però ciò è un bene  ;)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: marabu - Gennaio 04, 2011, 08:11:16 pm
leggendo su inernet e su vecchie cartine che raccontavano anche la storia dell'abetone, mi è saltata all'occhio quella della val di luce e di colui che cominciò a lanciarne la località... a quanto ho letto da varie fonti l'ingegnere Lapo aveva alcuni progetti, poi comletati dopo la sua morte, e altri che, a mio modo di vedere erano anche abbastanza fantascentifici, ma non impossibili... quelli degli impianti non ve li sto nemmeno a dire... sono sotto gli occhi di tutti... ma la cosa curiosa è il grande faro che voleva costruire, la pista di pattinaggio (che secondo me all'abetone è una delle cose fondamentali che manca) e addirittura un circuito automobilistico, di cui però non ho letto ne di che consistenza, ne di che grandezza, ne che cosa ci volevano fare li dentro...) non so, magari voi che ne sapete di piu dell'abetone, ci abitate o altro sapete dirmi di più, magari di altri progetti di cui non sono a conoscenza..

ps: ci sono notizie che riguardano il vecchio albergo che ora è mal concio ai piani superiori, sempre di derivazione dell'ingegnere?? tipo progetti di ristrutturazione, riqualificazione o altro??


sinceramente, esprimendo il mio parere, ti dirò che tutto quello che realizzò e tutto quello che voleva realizzare (meno male non ce l'ha fatta) erano proprio delle cacate pazzesche...... e, a parte la traccia dell'attuale strada della VDL, tutto ciò che fu fatto è stato inutile o peggio dannoso

più che valorizzatore sarebbe diventato un distruttore di vallate, grazie agli appoggi politici (e finanziamenti) in odore di fascio...

quegli ecomostri a 1.700 all'esterno sono inguardabili, l'interno del rifugio mi sembra a metà tra un caserma militare ed un convento di suore di clausura, le piste da sci, forse eredità delle prime realizzate tra il 1936 ed il 1942, sono disordinate, strette e poco razionali, lo stradello sotto il rifugio, ammesso sia risalente ad allora (ma credo proprio di si) è un autentico aborto paesaggistico e sciistico, il bosco oltre i 1.500 metri di quota a fianco piste sembra spesso un misero campo di patate....

comunque di tutto questo alla società che gestisce la VDL non sembra proprio fregargliene nulla.....ma certamente grande merito per aver costruito il resort di lusso....
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: FedeFont - Gennaio 04, 2011, 08:15:26 pm

.....miiiiiiiii....sei freschissimo del forum ma sei una furia di nuovi topic  :o  !!!!

però ciò è un bene  ;)

è sete di informazioni, e voglia di conoscere di più di questa terra.. segreti e piccoli particolari che non vivendoci purtroppo non so...

ps. ne ho gia un altro di argomenti in canna, ma non l'ho sparato subito senno i moderatori mi fucilano!! nulla di eclatante cmq.. posso accennarlo tranquillamente anche qui..
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: tommasone - Gennaio 09, 2011, 03:46:22 pm
Se non erro voleva pur far un inutile tunnel dalla casa cantoniera alla val di luce.

Da una foto d'epoca pare pure sia stato iniziato questo tunnel anche se pare non essercene traccia
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: bracco - Gennaio 09, 2011, 08:39:46 pm
questo farinati qui era ammanicatissimo riusci a farsi staccare anche un pezzo di comune da fiumalbo (la val di luce appunto) e farlo annettere all'abetone alla toscana - clamoroso. comuqnue i due rifugi che ha lasciato in val di luce sono orribili un ne meglio buttargli giù? sembrano davvero caserme...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: GoKeN.iT - Gennaio 09, 2011, 08:44:03 pm
questo farinati qui era ammanicatissimo riusci a farsi staccare anche un pezzo di comune da fiumalbo (la val di luce appunto) e farlo annettere all'abetone alla toscana - clamoroso. comuqnue i due rifugi che ha lasciato in val di luce sono orribili un ne meglio buttargli giù? sembrano davvero caserme...
sono per buttarli giù!!!
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 10, 2011, 11:13:06 am
Io no. Mi piacciono, tutti costruiti in pietra. Hanno uno stile architettonico, non è ediliziaccia di bassa lega. Certo sarebbero da riutilizzare (specie la villa), ma questo è un altro discorso

Piuttosto, sarebbero da buttar già tante belle cacate costruite negli anni '60 e '70, magari con quelli orrendi rivestimenti piastrelle....
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Eternity - Gennaio 10, 2011, 11:15:47 am
oooh oooooohh! ikkè volete buttar giù?? casa mia??
la villetta alla sx dell annibale la prendo in affitto io il prox anno...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: romant56 - Gennaio 10, 2011, 11:23:28 am
Io no. Mi piacciono, tutti costruiti in pietra. Hanno uno stile architettonico, non è ediliziaccia di bassa lega. Certo sarebbero da riutilizzare (specie la villa), ma questo è un altro discorso

Piuttosto, sarebbero da buttar già tante belle cacate costruite negli anni '60 e '70, magari con quelli orrendi rivestimenti piastrelle....

Sono d'accordo, non sono affatto brutte quelle costruzioni, sono solo in decadenza.
La villetta bassa, poi, è bellissima, nella sua concezione architettonica ! Tra l'altro sono tra le poche costruzioni edificate nello stile peculiare della zona (Vedi Albergo Regina ed Excelsior all'Abe) che quasi nessuno ha seguito, purtroppo, edificando le numerose 'cacate' di cui a ragione parla Lorenz ....
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: bracco - Gennaio 10, 2011, 11:24:42 am
la villetta + a valle è passabile ma andrebbe rimessa a posto ma il casermone in cima fa acacare via, sembra di essere in un filmato dell'istituto luce - poi non è storico perchè non ha mai funzionato è una cattredale nel deserto pre guerra - se fratini è vispo lo butta giù e conserva la volumetria per qualcosa di più bello/vendibile a valle....
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: zorro - Gennaio 10, 2011, 02:50:56 pm
Io no. Mi piacciono, tutti costruiti in pietra. Hanno uno stile architettonico, non è ediliziaccia di bassa lega. Certo sarebbero da riutilizzare (specie la villa), ma questo è un altro discorso

Piuttosto, sarebbero da buttar già tante belle cacate costruite negli anni '60 e '70, magari con quelli orrendi rivestimenti piastrelle....

Piacciono anche a me, a un caso il rifugio all'intermedio è troppo grande per i nostri giorni. Io dell'edilizia appenninica sostituirei tutti gli infissi color ottone, non li digerisco.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: marabu - Gennaio 10, 2011, 04:29:41 pm
la villetta + a valle è passabile ma andrebbe rimessa a posto ma il casermone in cima fa acacare via, sembra di essere in un filmato dell'istituto luce - poi non è storico perchè non ha mai funzionato è una cattredale nel deserto pre guerra - se fratini è vispo lo butta giù e conserva la volumetria per qualcosa di più bello/vendibile a valle....

interessante proposta....
in effetti il casermone è proprio inguardabile, specie per l'altezza e la posizione; vicino al Tonale, prima del passo arrivando da P.di Legno, c'è un casermone ante guerra inquietante come in VDL, alla stessa quota, circa della stessa volumetria, si chiama Colonia Vigili però con 2 gigadifferenze con la VDL: sta quasi sul fondovalle dominato da montagne di 3.000 metri e soprattutto è avvolto da una magnifica abetaia di 20-25 metri di altezza...quindi quasi non lo si vede.....come in VDL :o

in VDL magari togliendogli 2-3 piani, rifacendogli il tetto in legno ed implementando una bella piantumazione attorno degna del nome ABETONE, (chissà recuperando più a valle le volumetrie perse) avrebbe tutt'un altro aspetto

P.S: cosa vogliamo dire dell'interno??  per me è semplicemente imbarazzante in quanto a bruttezza...esattamente il contrario della classica malga alpina, calda, accogliente, a misura d'uomo....ma tanto che gliene frega a loro ?? :(
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: duca - Gennaio 10, 2011, 05:15:54 pm
ma quella non era una caserma delle linea gotica nella seconda guerra mondiale?
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 10, 2011, 05:21:35 pm
Direi proprio di no... anche se non è da escludere che i soldati (tedeschi o italiani) ci abbiano alloggiato temporaneamente.

Oltretutto mi risulta che la Linea Gotica passasse più a Nord, sul crinale di Cimone e Corno, zona Montese, Zocca o giù di lì.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: guardinga76 - Gennaio 10, 2011, 05:34:36 pm
lorenz la linea gotica passava proprio dalle nostre zone, infatti sono presenti sul territorio fortificazioni, trincee.
Il Poggione e dintorni sono pieni di resti della linea gotica, credo tale linea collegasse Viareggio- Rimini passando dalla val di lima, Borgo a Mozzano, crinale del Poggione campolino, dirigendosi poi verso l'adriatico ma non so sinceramente se passasse dalla doganaccia o dal cimone :P...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: zorro - Gennaio 10, 2011, 05:39:05 pm
Se non sbaglio una delle battaglie più dure sulla linea si è svolta a Pianosinatico.
ma almeno qualcuno sa quando e chi ha fatto costruire quel rifugio.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: duca - Gennaio 10, 2011, 05:41:02 pm
Se non sbaglio una delle battaglie più dure sulla linea si è svolta a Pianosinatico.
ma almeno qualcuno sa quando e chi ha fatto costruire quel rifugio.

io assolutamente no..... e mi piacerebbe saperlo, non ricordo chi mi disse che era un'antica caserma....
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: zorro - Gennaio 10, 2011, 05:45:11 pm
Questo dal sito della Val di Luce, sembra che il merito sia proprio di farinati


La seconda guerra mondiale e gli eventi storici impedirono la realizzazione di quel progetto ambizioso di cui l’Albergo Farinati,un rifugio in quota detto la nave incagliata fra le rocce, rimane la simbolica testimonianza dell’impegno, dell’ingegno e delle grandi idee di un uomo considerato un precursore.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: duca - Gennaio 10, 2011, 05:51:00 pm
Questo dal sito della Val di Luce, sembra che il merito sia proprio di farinati


La seconda guerra mondiale e gli eventi storici impedirono la realizzazione di quel progetto ambizioso di cui l’Albergo Farinati,un rifugio in quota detto la nave incagliata fra le rocce, rimane la simbolica testimonianza dell’impegno, dell’ingegno e delle grandi idee di un uomo considerato un precursore.


non è che voleva ricavare l'albergo dalla caserma?
in questo caso avrebbe fatto una buona cosa invece di lascire quell'obrobrio
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: guardinga76 - Gennaio 10, 2011, 06:18:57 pm
Questo dal sito della Val di Luce, sembra che il merito sia proprio di farinati


La seconda guerra mondiale e gli eventi storici impedirono la realizzazione di quel progetto ambizioso di cui l’Albergo Farinati,un rifugio in quota detto la nave incagliata fra le rocce, rimane la simbolica testimonianza dell’impegno, dell’ingegno e delle grandi idee di un uomo considerato un precursore.


ti sei risposto da solo ;)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: zorro - Gennaio 10, 2011, 06:44:54 pm
ti sei risposto da solo ;)

In pieno stile Marzulliano. Comunque voleva proprio costruire l'albergo, doveva essere l'inizio di una grande valorizzazione della valle.
Io resto dell'opinione che sia una gran bella costruzione. Se fosse in Val d'Aosta saremmo tutti qui a decantarne la maestosità.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 10, 2011, 06:47:23 pm
lorenz la linea gotica passava proprio dalle nostre zone, infatti sono presenti sul territorio fortificazioni, trincee.
Il Poggione e dintorni sono pieni di resti della linea gotica, credo tale linea collegasse Viareggio- Rimini passando dalla val di lima, Borgo a Mozzano, crinale del Poggione campolino, dirigendosi poi verso l'adriatico ma non so sinceramente se passasse dalla doganaccia o dal cimone :P...

Un po' più su di Viareggio... Si parla del 44° parallelo, ma forse è ancora più a Nord, vicino a Massa.

Se non sbaglio una delle battaglie più dure sulla linea si è svolta a Pianosinatico.
ma almeno qualcuno sa quando e chi ha fatto costruire quel rifugio.

Di Pianosinatico non so dirti, ma le battaglie più dure si sono avute verso Vergato (BO) e sul fiume Senio.    
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: cocchigno - Gennaio 10, 2011, 06:53:52 pm
Su wikipedia ho trovato questa cartina... la linea gotica è la linea in rosso...

(http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/74/GothicLine-ConceptofOperationOlive1944.jpg)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Eternity - Gennaio 10, 2011, 08:39:54 pm
Un po' più su di Viareggio... Si parla del 44° parallelo, ma forse è ancora più a Nord, vicino a Massa.

il 44° paralello lo si attraversa dalla statale salendo su da pistoia tra cireglio e le piastre, c è anche un cartello che ne segnala il "passaggio"
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Olandese - Gennaio 10, 2011, 08:44:52 pm
infatti..la linea gotica era attestata come mostrato sulla cartina, ma successivamente i tedeschi si assestarono strategicamente sul crinale appenninico, per provare a contenere l'avanzata alleata (che poi in realta` sfondo in romagna), e da quello che ho capito l' albergo fu effettivamente utilizzato da una guarnigione tedesca
qualcuno mi corregga...ma sulla cima tauffi se non sbaglio durante la guerra precipito` un aereo o inglese o americano

effettivamente il confine tra la toscana e l'emilia era collocato alle piramidi dell' abetone, ma farinati riusci tramite il fascismo a spostare il confine fino alla linea attuale (infatti, geograficamente la zona ovovia e abetone e` da considerare a tutti gli effetti emiliana)
vidi qualche tempo fa una puntata su rai storia sulla grande guerra nella lucchesia e pistoiase
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Ghiaccio blu - Gennaio 10, 2011, 10:50:07 pm
Lapo Farinati degli Uberti (questo il nome completo) fu un architetto molto "operoso" sulla nostra montagna del quale ,tra l'altro, era nativo. Molte sue costruzioni sono sotto gli occhi di tutti molto di più che in val di luce : la centrale idroelettrica di La Lima (quella sulla curva 200 m prima del distributore), la diga di La Lima, la diga di Tistino (quella più grande che si incontra dopo ca. 1 km passato il distributore di La Lima), la diga di Ponte Sestaione (questa non si vede rimane in fondo alla valle), la centrale elettrica vicino Pieve (quella che sembra un castello e si scorge dalla strada in fondo sul letto del torrente...non so se avete presente), per non parlare dei chilometri e chilometri di condotte sotterranee che attraversano le valli per la captazione delle acque per approvvigionare le centrali.
Se ci fate caso infatti queste opere hanno tutte il medesimo stile, egli infatti preferiva costruire con i materiali disponibili in zona ovvero l'arenaria dell'appennino.
La Val di Luce doveva essere, poi, il suo tributo al regime che tanto lo aveva appoggiato ( era un gerarca) infatti il faro di cui si parla doveva illuminare la valle di notte con la scritta "dux"..........se non l'ha portato a termine meglio così  ::) . Non vorrei dire una bischerata ma mi sa che se il comune di Abetone esiste è "merito" suo, infatti il comune è nato in epoca fascista togliendo una porzione di territorio da Fiumalbo e una da Cutigliano.
Comunque tutta la valle doveva essere un mega Resort secondo i suoi piani, l'albergo avrebbe dovuto avere pista di pattinaggio, impianto di risalita "dedicato" ecc. ecc. , la villa in decadenza sarebbe dovuta essere la sua residenza.
Esiste un libro sul "nostro" Lapo molto esauriente, con tante foto d'epoca della val di luce, dell'Abetone e della montagna pistoiese in genere dal quale, a memoria, sto riportando queste cose....purtroppo l'ho avuto sotto mano un annetto fa e non ricordo tutto in maniera precisa...scusate.. :-[   
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Ghiaccio blu - Gennaio 10, 2011, 11:13:39 pm
...Per quanto riguarda la linea gotica: il suo fronte si spostava di continuo, in estate gli alleati avanzavano di qualche km per poi ritrincerarsi con il sopraggiungere dell'inverno, i paesi della nostra montagna subirono pesanti bombardamenti in particolare a La Lima sopra la centrale elettrica e la cartiera ed a Campotizzoro dove aveva sede la Smi che fabbricava proiettili per l'esercito, postazioni di contraerea tedesche erano piazzate vicino a questi punti strategici (per la Lima la contaerea era a Lizzano) diversi furono gli aerei alleati abbattuti (uno precipitò proprio nel parcheggio della Lima all'incrocio delle statali) e molti (troppi) i morti tra la popolazione per le bombe e per la ricaduta degli stessi proiettili antiaerei. A Pianosinatico si trovava il quartier generale tedesco per questo era considerato un obbiettivo di rilievo e si combattè la "battaglia di Pianosinatico"; nel tentativo di ritardare l'avanzata alleata i tedeschi fecero saltare quasi tutti i ponti sul fiume Lima : a La Lima, per Lizzano, il Ponte Sestaione (opera di Ximenes), il ponte di Cutigliano lo fecero esplodere con prigionieri civili rinchiusi dentro la filanda adiacente al ponte stesso provocando molti morti, i feriti vennero portati in barella a braccia a San Marcello passando per i boschi da Lizzano ( i ponti che si passano oggi sono tutti post-conflitto).
Trinceramenti erano un po' ovunque specialmente sui crinali e in alcune zone i segni dei proiettili sono ancora evidenti.
Ah....niente libri stavolta ma testimonianza diretta di mia nonna! ;) 
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Olandese - Gennaio 10, 2011, 11:41:25 pm
Lapo Farinati degli Uberti (questo il nome completo) fu un architetto molto "operoso" sulla nostra montagna del quale ,tra l'altro, era nativo. Molte sue costruzioni sono sotto gli occhi di tutti molto di più che in val di luce : la centrale idroelettrica di La Lima (quella sulla curva 200 m prima del distributore), la diga di La Lima, la diga di Tistino (quella più grande che si incontra dopo ca. 1 km passato il distributore di La Lima), la diga di Ponte Sestaione (questa non si vede rimane in fondo alla valle), la centrale elettrica vicino Pieve (quella che sembra un castello e si scorge dalla strada in fondo sul letto del torrente...non so se avete presente), per non parlare dei chilometri e chilometri di condotte sotterranee che attraversano le valli per la captazione delle acque per approvvigionare le centrali.
Se ci fate caso infatti queste opere hanno tutte il medesimo stile, egli infatti preferiva costruire con i materiali disponibili in zona ovvero l'arenaria dell'appennino.
La Val di Luce doveva essere, poi, il suo tributo al regime che tanto lo aveva appoggiato ( era un gerarca) infatti il faro di cui si parla doveva illuminare la valle di notte con la scritta "dux"..........se non l'ha portato a termine meglio così  ::) . Non vorrei dire una bischerata ma mi sa che se il comune di Abetone esiste è "merito" suo, infatti il comune è nato in epoca fascista togliendo una porzione di territorio da Fiumalbo e una da Cutigliano.
Comunque tutta la valle doveva essere un mega Resort secondo i suoi piani, l'albergo avrebbe dovuto avere pista di pattinaggio, impianto di risalita "dedicato" ecc. ecc. , la villa in decadenza sarebbe dovuta essere la sua residenza.
Esiste un libro sul "nostro" Lapo molto esauriente, con tante foto d'epoca della val di luce, dell'Abetone e della montagna pistoiese in genere dal quale, a memoria, sto riportando queste cose....purtroppo l'ho avuto sotto mano un annetto fa e non ricordo tutto in maniera precisa...scusate.. :-[   

sulle varie dighe ne sapevo poco pure io..
ora cerco pure io un libro che parla dei paesaggi e la storia dei sentieri (oltre a itinerari turistici) anche durante la guerra...ora lo cerco (e` quello con in copertina la foto del libro aperto in estate) ..
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: FedeFont - Gennaio 10, 2011, 11:43:34 pm
...Per quanto riguarda la linea gotica: il suo fronte si spostava di continuo, in estate gli alleati avanzavano di qualche km per poi ritrincerarsi con il sopraggiungere dell'inverno, i paesi della nostra montagna subirono pesanti bombardamenti in particolare a La Lima sopra la centrale elettrica e la cartiera ed a Campotizzoro dove aveva sede la Smi che fabbricava proiettili per l'esercito, postazioni di contraerea tedesche erano piazzate vicino a questi punti strategici (per la Lima la contaerea era a Lizzano) diversi furono gli aerei alleati abbattuti (uno precipitò proprio nel parcheggio della Lima all'incrocio delle statali) e molti (troppi) i morti tra la popolazione per le bombe e per la ricaduta degli stessi proiettili antiaerei. A Pianosinatico si trovava il quartier generale tedesco per questo era considerato un obbiettivo di rilievo e si combattè la "battaglia di Pianosinatico"; nel tentativo di ritardare l'avanzata alleata i tedeschi fecero saltare quasi tutti i ponti sul fiume Lima : a La Lima, per Lizzano, il Ponte Sestaione (opera di Ximenes), il ponte di Cutigliano lo fecero esplodere con prigionieri civili rinchiusi dentro la filanda adiacente al ponte stesso provocando molti morti, i feriti vennero portati in barella a braccia a San Marcello passando per i boschi da Lizzano ( i ponti che si passano oggi sono tutti post-conflitto).
Trinceramenti erano un po' ovunque specialmente sui crinali e in alcune zone i segni dei proiettili sono ancora evidenti.
Ah....niente libri stavolta ma testimonianza diretta di mia nonna! ;) 
continua... pendiamo (almeno io pendo) dalle tue labbra  :o allora la storia del faro è vera... del circuito automobilistico sai dirmi nulla??

ps: se non sbaglio la linea gotica si incontra anke lungo la statale 12 salendo da lucca, con l'apposito cartello che la segnala... è un seplice muro.. forse in epoca di guerra sarà stata corazzata da filo spinato bombardieri ecc... fatto stà che rimane questo muro a testimonianza, che è interrotto proprio dalla statale.. ricomincia dalla linea bianca dell'altra carreggiata... come sia poi dentro il bosco non lo so.. sarà una delle prossime mete d'escursione...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: FedeFont - Gennaio 10, 2011, 11:45:09 pm
continua... pendiamo (almeno io pendo) dalle tue labbra  

pardon.. dalle tue righe scritte  :-[
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: bracco - Gennaio 11, 2011, 09:28:18 am
ma per chi sta a lucca/versilia sant anna non vi dice niente? o la battaglia del pasquilio?
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 11, 2011, 09:29:25 am
Ringrazio tantissimo Ghiaccio blu (e sua nonna...) per le testimonianze.

Per aggiungere qualcosa, dovrei ritrovare (ora mi ci metto...) l'opuscolo di un circolo fotografico di PT, con un articolo che parla nel dettaglio della opere progettate da Farinati in VdL.

Al momento mi ricordo solo di:
- sottostazione lettrica alimentata con la corrente che proveniva da una centrale della Garfagnana;
- ippodromo sul ghiaccio;
- campo da golf;
- albergone con ristorante, sala da ballo, lavanderia a vapore, ecc. ecc.;
- slittovia per la Fariola, il Passo d'Annibale, le Tre Potenze (qeust'ultima con una linea diversa e più breve: la stazione a valle partiva dall'albergone);
- al Balzo delle Rose (bassa VdL), separati dagli impianti suddetti, un'altra slittovia ed un ostello destinati alla scuola di sci.

Di idee ne aveva tante, ma poi c'è stata la guerra, la fine del fascismo, le distruzioni e lui è morto nel '48.

Via, bisogna proprio che cerchi l'opuscolo. San Ritrovino, aiutami tu...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 11, 2011, 09:41:43 am
ma per chi sta a lucca/versilia sant anna non vi dice niente? o la battaglia del pasquilio?

Sant'Anna fu un orrendo massacro.

Quanto a battaglie nella zona del Pasquilio, ho trovato questo:

http://www.escursioniapuane.com/SDF/MonteFolgorito.html

LA LINEA GOTICA


La Linea Gotica, poi chiamata Linea Verde, era la barriera fortificata dai Tedeschi e lunga 320 chilometri che per circa sette mesi, dal settembre 1944 all’aprile 1945, spezzò l'Italia in due. Andava da Pesaro sull’Adriatico fino a Montignoso in provincia di Massa-Carrara. Localmente tutta la dorsale dal passo degli Uncini, passo della Greppia, passo del Pitone, Carchio e Folgorito faceva parte di questo baluardo difensivo costruito dai tedeschi.

Negli ultimi mesi della guerra il fronte di guerra si attestò proprio in zona: la zona di Seravezza era sotto il controllo alleato mentre Massa-Carrara era ancora sotto il giogo nazi-fascista ed era controllata dalla Wermacht, dai militari dell’RSI e dalle feroci bande della Mai Morti.

E proprio nella zona del Folgorito gli alleati con l’appoggio dei patrioti apuani sferrarono l’attacco finale che sorprese i soldati tedeschi creando il primo varco nella zona occidentale della linea gotica ed avviando in questo modo la liberazione apuana e del Nord Italia.

Più precisamente, in località le Forche, la mattina del 5 aprile i soldati della fanteria nippo-americana (detti Nisei), guidati dai partigiani, sorpresero addormentati e fecero prigionieri i difensori tedeschi e si aprirono un varco senza colpo ferire.

Da qua si portarono sulla vetta del Folgorito, difesa da alcuni tedeschi ed italiani, ed iniziarono un’aspra battaglia a cui parteciparono anche i soldati tedeschi che si trovavano al Campaccio. Tutti i militari prigionieri alle Forche ed i loro custodi morirono e di alcuni non rimase alcun segno di riconoscimento. Il giorno dopo la battaglia si concluse con la vittoria alleata.

Oggi rimangono molte testimonianze storiche di questa linea difensiva in particolare lungo il sentiero 140 (detto sentiero della linea gotica). Si tratta di buche, trincee, camminamenti, caverne rifugio e dormitorio e postazioni di tiro, tutte della Wermacht. Invece nel versante verso Azzano ci sono analoghe opere dei soldati americani. In zona esistono cartelli indicatori in cattive condizioni che dovrebbero essere restaurati.

Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: bracco - Gennaio 11, 2011, 09:57:16 am
per chi sta + nell'interno

cimitero della futa? fa impressione 30'000 morti
cimetero dei brasiliani a pt?
marzabotto? 1830 morti su 6000 abitanti....
figline di prato?

altro che val di luce chi ha avuto la sfortuna di vivere anche in pianura vicino alla linea è stato veramente male
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 11, 2011, 10:29:44 am
Quando è merda, è merda quasi per tutti. Si spera solo che ci arrivi alla gola, senza annegarci.

A casa di mio padre a PT c'è stato prima un alloggio di ufficiali tedeschi tedesco, poi uno di americani. In quella di mia madre a Larciano (PT), prima il comando tedesco, poi quello sudafricano
Loro coi tedeschi non hanno mai avuto problemi. A pochi chilometri, zona Castelmartini, c'è stata la strage del Padule.

Ma qui (e lo rammento per primo a me stesso, che anche stavolta sono andato OT...), si parla di Farinati e della VdL. 
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: cocchigno - Gennaio 11, 2011, 10:54:34 am
per chi sta + nell'interno

cimitero della futa? fa impressione 30'000 morti
cimetero dei brasiliani a pt?
marzabotto? 1830 morti su 6000 abitanti....
figline di prato?

altro che val di luce chi ha avuto la sfortuna di vivere anche in pianura vicino alla linea è stato veramente male

e lo conosco bene vai... è proprio dalle mie parti...
dal sito turistico del comune di firenzuola: http://www.firenzuolaturismo.it/index.php?option=com_inform&view=article&id=30&Itemid=29&lang=it (http://www.firenzuolaturismo.it/index.php?option=com_inform&view=article&id=30&Itemid=29&lang=it)

....
I tragici eventi della Seconda Guerra Mondiale videro Firenzuola triste protagonista: queste montagne erano attraversate dalla Linea Gotica, la linea difensiva fortificata predisposta dalle truppe tedesche per far fronte all'avanzata degli eserciti alleati. Il 17 settembre 1944, dopo lunghi e sanguinosi scontri, gli alleati sfondarono la Linea Gotica, con la conquista del Monte Altuzzo al Passo del Giogo. Firenzuola era già stata completamente distrutta dai bombardamenti degli alleati il 12 settembre 1944. A imperituro ricordo dei caduti e monito per le generazioni a venire, nel territorio sono presenti due cimiteri: quello Militare Germanico (al passo della Futa), opera monumentale in pietra serena di Firenzuola realizzata dall'architetto Oesterlen, che accoglie oltre trentunmila soldati della Wermacht e il "Santerno Valley War Cemetery", nei pressi di Coniale, che accoglie circa 300 salme di alleati di varia provenienza.

La ricostruzione di Firenzuola cominciò subito, a guerra conclusa. L'abitato era stato distrutto per il 98%, tanto che la Prefettura di Firenze lo dichiarò "il paese più sinistrato della provincia a causa di eventi bellici". Con la ricostruzione prevalse il tessuto edilizio "moderno", a discapito di possibili ricostruzioni tipologiche realizzabili con il recupero di materiali tra le macerie; tuttavia furono rispettati gli allineamenti stradali, la volumetria e l'obbligo dei portici. Anche la chiesa principale del paese, la Propositura di San Giovanni Battista, completamente distrutta nel bombardamento, fu ricostruita in stile moderno, sia nelle linee sia nei materiali, su progetto di due dei protagonisti del panorama architettonico del dopoguerra, Carlo Scarpa e Edoardo Detti e fu inaugurata nel 1966.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: romant56 - Gennaio 11, 2011, 11:48:56 am
Io ho un libro abbastanza vecchio che parla dei progetti del Farinati, lo cerco e poi vi fo' sapere
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: bracco - Gennaio 11, 2011, 01:26:10 pm
leggo su internet che i Farinati degli Uberti di Cutigliano possono/potrebbero essere discendenti di Farinata degli Uberti quello di Dante per capirci - complimenti all'alto lignaggio

mi fa sorridere come uno di cutigliano (Lapo Farinati) possa aver agito per staccare un pezzo del proprio comune per crearne uno nuovo come abetone. Forse si sentiva un po "deus ex machina" del posto.....

mi fa sorridere anche la quantità di cose che voleva fare in val di luce considerando che nel 1936 in toscana c'era ancora la mezzeria e i pochi che potevano sciare erano davvero pochi. tanto per essere chiari Zeno Colo era di professione boscaiolo non conte o bancario.

curiosità OT: da fiorenzuola all'abetone da dove passi? un ti merita prendere l' A1 e andare al monte bondone? nel casentino è rimasto qualche impianto "vivo"?
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: gomito - Gennaio 11, 2011, 02:48:34 pm
mi fa sorridere anche la quantità di cose che voleva fare in val di luce considerando che nel 1936 in toscana c'era ancora la mezzeria e i pochi che potevano sciare erano davvero pochi. tanto per essere chiari Zeno Colo era di professione boscaiolo non conte o bancario.

Interessante questo post su Lapo Farinati degli Uberti e Linea Gotica. Complimenti. Solo una curiosità: ma che è la mezzeria??
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: tommasone - Gennaio 11, 2011, 02:55:26 pm
il proprietario delle terre ti dava la casa i campi ecc. tu c'andavi e metà (o più) del raccolto lo davi a lui, il resto te lo tenevi per vivere.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: GoKeN.iT - Gennaio 11, 2011, 02:56:40 pm
http://xoomer.virgilio.it/laurapog/PIPPO/cgori.htm (http://xoomer.virgilio.it/laurapog/PIPPO/cgori.htm)

allora leggetevi questo sul Comandante Pippo!

ps. sposterei le discussioni sulla guerra in altri topic
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: 67dyna - Gennaio 11, 2011, 03:03:19 pm
mezzeria = linea mediana
mezzadria= contratto agrario di dui alla menzione
ma la "mezzeria" inserita in quel discorso non ne capisco il significato  :o :D :o :D
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: cocchigno - Gennaio 11, 2011, 03:06:37 pm
curiosità OT: da fiorenzuola all'abetone da dove passi? un ti merita prendere l' A1 e andare al monte bondone? nel casentino è rimasto qualche impianto "vivo"?

se ti riferisci a me non è fiorenzuola ma firenzuola, provincia di firenze, alto mugello... per venire all'abetone di solito prendo l'A1 a Barberino di mugello, a firenze nord raccordo sull'A11 ed esco a pistoia... poi salgo all'abetone... totale 2 ore circa...
quando vado al cimone invece taglio per i monti e facendo castiglione dei pepoli, il lago di brasimone e lago di suviana per poi sbucare a PAVANA (importantissima tappa per vedere se c'è il guccio) poi Porretta terme e da lì salgo... totale sempre 2 ore circa...

al monte bondone sinceramente non ci sono mai stato ma credo che mi ci vogliano almeno 3 ore e mezzo... se devo farmi tre ore e mezzo ormai ne faccio una in più e vado in val gardena o val di fassa...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: tommasone - Gennaio 11, 2011, 03:20:30 pm
mezzeria = linea mediana
mezzadria= contratto agrario di dui alla menzione
ma la "mezzeria" inserita in quel discorso non ne capisco il significato  :o :D :o :D


mezzeria = mezzadro = vedi mio post precendente  ;)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: guardinga76 - Gennaio 11, 2011, 07:08:34 pm
 :)..molto interessanti i vostri post! :)  grazie mille per le delucidazioni ;)...

Romant facci sapere del libro!! ;)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Ghiaccio blu - Gennaio 11, 2011, 09:09:24 pm
Se non ricordo male il libro che avevo letto io su Lapo Farinati si intitola "Lapo Farinati degli Uberti l'ingegnere (o architetto??boh??) illuminato" è un libro di grande formato con una copertina che dà sul rosso con una foto della val di luce in estate con la pista fiorita.
Mi è sembrato di averlo visto a Cutigliano nella vetrina della cartoleria "giocart".....qualche tempo fa...
Se ci fate caso, poi, sulla facciata della diga di Tistino c'è apposto lo stemma della famiglia insieme all'anno di costruzione in numeri romani, si vede salendo in su.....
Un'altra diga da lui costruita, inoltre, è quella sulla Verdiana dalle parti di Spignana.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Ghiaccio blu - Gennaio 11, 2011, 10:22:11 pm
Ho in casa questa cartina della linea gotica, è una scala 1:50000 delle ed. Multigraphic che descrive tutta l'evoluzione della linea nel corso degli anni, ci sono anche cenni storici...
Ho scannerizzato il particolare della nostra montagna, i pallini rossi sono fortificazioni che ancora oggi si possono vedere, le due linee colorate rappresentano la linea gotica ed il suo spostamento dal 15-10-'44 (arancio) al 31-12-'44 (celeste), le doppie linee rosse sopra Casotti di Cutigliano e Pianosinatico rappresentano sbarramenti anticarro costruiti in quelle zone.
Si nota molto come la linea seguiva l'andamento naturale del crinale almeno fino allo Spigolino prima e Taufi dopo, per poi scollettare nel bolognese dove l'offensiva era stata più efficace....
Scusate se sono "fuori tema" ma ho pensato che potesse interessare questa cartina visto che ne abbiam parlato....comunque se si vuole spostare l'argomento.....
 
(http://img687.imageshack.us/img687/795/002copiaj.jpg)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Massimo Gasperini - Gennaio 18, 2011, 10:05:06 am
Salute a tutti voi,

Mi fa molto piacere che si parli di Lapo Farinati degli Uberti e del suo operato, nonostante che nel forum appaiono pareri a mio avviso sconcertanti circa le sue realizzazioni.
Addirittura leggo che taluni vorrebbero abbattere l'albergone a quota 1700 per vederlo sostituito a delle tipologie tanto care al Gruppo Fratini. Parlando di "cattedrali nel deserto" non so che cosa sia meno impattante (meglio accettare) nel paesaggio montano dell'Alto Appennino Tosco-Emiliano. Il dilemma è il seguente: meglio una struttura ambientata come quella costruita nel 1936 presso il Passo d'Annibarle oppure una serie di edifici di carattere nordico/pittoreschi come quelli realizzati recentemente nel vecchio piazzale?
D'altra parte questa è demagogia. Sappiamo tutti quali sono gli interessi (comprensibili) della Val di Luce e del Gruppo Fratini. Non è tuttavia comprensibile che una Soprintendenza, organo assoluto di tutela del paesaggio e delle architetture del Novecento, abbia concesso tanto.
Francamente la cosa che più dispiace e vedere cadere in rovina le architetture di Farinati nella Valle delle Pozze. Quelle architetture vanno salvaguardate e recuperate, ad ogni costo.
Sono convinto che la conoscenza è l'unico viatico per il recupero di una identità che in alcuni casi si è smarrita. E' opportuno avere maggore rispetto per le tradizioni e le specificità del nostro territorio. Conoscere significa acquisire consapevolezza e progredire in una società ormai in crisi da tempo.
Ci siamo mai chiesti qual'era il progetto per la valle delle Poszze elaborato da Lapo Farinati? abbiamo mai veduto progetti integrali che non siano semplici tracciamenti schematici elaborati da qualche giornalista negli anni? abbiamo mai fatto ricerche approfondite sul personaggio e sull'epoca nella quale ha operato? che cosa succedeva in altri centri turistici in fase di sviluppo tra gli anni '20 e 30 del Novecento? Quali altri progetti elaborati da farinati è possibile ricercare tale impeto innovativo?
Cominciamo a darci delle risposte...

Buon dibattito
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: zorro - Gennaio 18, 2011, 11:15:09 am
Salute a tutti voi,

Mi fa molto piacere che si parli di Lapo Farinati degli Uberti e del suo operato, nonostante che nel forum appaiono pareri a mio avviso sconcertanti circa le sue realizzazioni.
Addirittura leggo che taluni vorrebbero abbattere l'albergone a quota 1700 per vederlo sostituito a delle tipologie tanto care al Gruppo Fratini. Parlando di "cattedrali nel deserto" non so che cosa sia meno impattante (meglio accettare) nel paesaggio montano dell'Alto Appennino Tosco-Emiliano. Il dilemma è il seguente: meglio una struttura ambientata come quella costruita nel 1936 presso il Passo d'Annibarle oppure una serie di edifici di carattere nordico/pittoreschi come quelli realizzati recentemente nel vecchio piazzale?
D'altra parte questa è demagogia. Sappiamo tutti quali sono gli interessi (comprensibili) della Val di Luce e del Gruppo Fratini. Non è tuttavia comprensibile che una Soprintendenza, organo assoluto di tutela del paesaggio e delle architetture del Novecento, abbia concesso tanto.
Francamente la cosa che più dispiace e vedere cadere in rovina le architetture di Farinati nella Valle delle Pozze. Quelle architetture vanno salvaguardate e recuperate, ad ogni costo.
Sono convinto che la conoscenza è l'unico viatico per il recupero di una identità che in alcuni casi si è smarrita. E' opportuno avere maggore rispetto per le tradizioni e le specificità del nostro territorio. Conoscere significa acquisire consapevolezza e progredire in una società ormai in crisi da tempo.
Ci siamo mai chiesti qual'era il progetto per la valle delle Poszze elaborato da Lapo Farinati? abbiamo mai veduto progetti integrali che non siano semplici tracciamenti schematici elaborati da qualche giornalista negli anni? abbiamo mai fatto ricerche approfondite sul personaggio e sull'epoca nella quale ha operato? che cosa succedeva in altri centri turistici in fase di sviluppo tra gli anni '20 e 30 del Novecento? Quali altri progetti elaborati da farinati è possibile ricercare tale impeto innovativo?
Cominciamo a darci delle risposte...

Buon dibattito

Anche secondo me sono edifici stupendi ed anche ben fatti. Trovo difficire che qualcuno sia disposto a spendere soldi per recuperarlo, purtroppo un albergo a metà pista sarebbe un pò scomodo. Io invece approvo la presenza sia di questi che di quelli realizzati oggi, non mi sembrano affatto da denigrare, sul nostro appennino si è fatto molto ma molto di peggio. Poi ne i costruttori di oggi ne quelli di ieri hanno mai fatto beneficenza.
Perchè tu che mi sembri competente non ci aiuti a reperire informazioni?
Ah.....anche quello in rosso è demagogia allo stato puro.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: tommasone - Gennaio 18, 2011, 11:22:46 am
nemmeno si può lasciare però tutto in quello stato:

la villa con la porta del garage sfondato, se entrate dentro ci trovate di tutto contornato da un forte odore di merda.

l'albergo sarebbe anche una bella struttura, ma quei 2 tavolini sulle vetrate del primo piano

(http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRUThTFcS7HuHgwgPQoXCPoIbTrU60PJ1AvawOP50YAFr8F_leB)

con sopra poggiato il neon spento con scirtto "BAR" non rende giustizia!
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Olandese - Gennaio 18, 2011, 11:42:40 am
Salute a tutti voi,

Mi fa molto piacere che si parli di Lapo Farinati degli Uberti e del suo operato, nonostante che nel forum appaiono pareri a mio avviso sconcertanti circa le sue realizzazioni.
Addirittura leggo che taluni vorrebbero abbattere l'albergone a quota 1700 per vederlo sostituito a delle tipologie tanto care al Gruppo Fratini. Parlando di "cattedrali nel deserto" non so che cosa sia meno impattante (meglio accettare) nel paesaggio montano dell'Alto Appennino Tosco-Emiliano. Il dilemma è il seguente: meglio una struttura ambientata come quella costruita nel 1936 presso il Passo d'Annibarle oppure una serie di edifici di carattere nordico/pittoreschi come quelli realizzati recentemente nel vecchio piazzale?
D'altra parte questa è demagogia. Sappiamo tutti quali sono gli interessi (comprensibili) della Val di Luce e del Gruppo Fratini. Non è tuttavia comprensibile che una Soprintendenza, organo assoluto di tutela del paesaggio e delle architetture del Novecento, abbia concesso tanto.
Francamente la cosa che più dispiace e vedere cadere in rovina le architetture di Farinati nella Valle delle Pozze. Quelle architetture vanno salvaguardate e recuperate, ad ogni costo.
Sono convinto che la conoscenza è l'unico viatico per il recupero di una identità che in alcuni casi si è smarrita. E' opportuno avere maggore rispetto per le tradizioni e le specificità del nostro territorio. Conoscere significa acquisire consapevolezza e progredire in una società ormai in crisi da tempo.
Ci siamo mai chiesti qual'era il progetto per la valle delle Poszze elaborato da Lapo Farinati? abbiamo mai veduto progetti integrali che non siano semplici tracciamenti schematici elaborati da qualche giornalista negli anni? abbiamo mai fatto ricerche approfondite sul personaggio e sull'epoca nella quale ha operato? che cosa succedeva in altri centri turistici in fase di sviluppo tra gli anni '20 e 30 del Novecento? Quali altri progetti elaborati da farinati è possibile ricercare tale impeto innovativo?
Cominciamo a darci delle risposte...

Buon dibattito

interessante..di solito i professori rispondono alle domande, e non partono dall' idea che quello che gli altri scrivono e` semplicemente sconcertante.. ;) , perche' fino a prova contraria gli edifici in questione non sono esteticamente molto attraenti ..
naturalmente la mia opinione, pur rispettandola, come le opinioni di tutti quanti su questo forum,  puo` essere naturalmente messa in discussione ..
Nella mia vita ho avuto a che fare con tante persone di ceto, esperienze di lavoro e di vita diverse, e a volte, pur non sottovalutando la mia conoscenza riguardanti varie e diversificate materie, ho cambiato la mia opinione, perche` le argomentazioni presentate da altri si basavano su conoscenze piu` approfondite, e il loro punto di vista era piu`obbiettivo  ;)

questo si chiama dibattito

ho la sensazione che la tua conoscienza in materia e` sufficientemente ampia per dar vita a un dibattito serio, aiutandoci a ripercorrere un percorso che ci porti alla consapevolezza della nostre tradizioni, culture, per "riscoprire" la nostra "identita`..

hai ragione..Cominciamo a darci delle risposte... ;)

Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: paolino - Gennaio 18, 2011, 11:50:47 am
Secondo me, sapere cosa, come, quando, perchè, Farinati voleva fare con quei casermoni, arricchirà la conoscenza ma non cambierà lo stato delle cose: son lì, mercescenti, semi abbandonati, e devono essere o recuperati (in base ad una pianificazione attuale, non del fu Lapo Farinati) o buttati giù (ma altrimenti cadranno da sè, prima o poi).
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 18, 2011, 01:14:38 pm
Ah.....anche quello in rosso è demagogia allo stato puro.

No, per me è una verità inconfutabile.  Troppo spesso si parla senza prima sapere come stanno realmente le cose.

Secondo me, sapere cosa, come, quando, perchè, Farinati voleva fare con quei casermoni, arricchirà la conoscenza  ma non cambierà lo stato delle cose: son lì, mercescenti, semi abbandonati, e devono essere o recuperati (in base ad una pianificazione attuale, non del fu Lapo Farinati) o buttati giù (ma altrimenti cadranno da sè, prima o poi).

Sarebbe già qualcosa di positivo....

Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: paolino - Gennaio 18, 2011, 01:18:28 pm
Si ma sarebbe storia.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: marabu - Gennaio 18, 2011, 02:31:42 pm
infatti l'architettura di quelle strutture non è brutta, ma ciò che li rende devastanti è la mole e soprattutto la posizione così panoramica lassù, praticamente fuori dal bosco, con un intervisibilità da cartellino rosso.

Se quella struttura fosse ad esempio a 1400 m vicino alla Casa Coppi, sarebbe affogata nel mezzo della foresta ed avrebbe tutt'altro aspetto, anche suggestivo, probabilmente più simile ad un antico monastero...

A tal proposito colgo l'occasione per ribadire quanto sarebbe bello avviare un equo rimboschimento attorno alle piste della VDL, in particolare proprio attorno al casermone ed alle piste circostanti, naturalmente salvaguardando gli spazi fisiologici per lo sci ed il fuoripista....ci mancherebbe

infine riguardo all'interno del casermone ma quanto ci vuole per renderlo meno freddo e meno orrendo ??  non mi sembra molto ?!?!   che ne so cambiare il colore delle pareti, riempire il vuoto delle pareti stessi con qualcosa, cambiare arredamento, cambiare quei cessi di neon ??
insomma renderlo più ristorante e meno mensa dei poveri-caserma militare... :(
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: zorro - Gennaio 18, 2011, 02:36:41 pm
No, per me è una verità inconfutabile.  Troppo spesso si parla senza prima sapere come stanno realmente le cose.




Si, quello che hai scritto tu è una verità inconfutabile, quella frase è demagogia.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: bracco - Gennaio 18, 2011, 03:17:15 pm
allora se l'immobile del casermone in alto della val di luce è stato messo sotto tutela dalla sovrintendenza non lo so - se si non ci si può fare nulla - se no spero che non venga mai tutelato - però bisogno dire la verita non è mai stato ne completato ne utilizzato e non c'entra assolutamente niente con l'architettura "auctonona" (tipo casa coppi per capirci)

equo rimboschimento delle piste in val di luce che vuol dire? a certe quote (diciamo sopra 1600-1700 metri) gli alberi non ci sono mai stati ne prima ne dopo - sono stati tagliati un po sotto queste quote ma sono tagli che hanno qualche anno - non è che si può ripiantare a 1700 quanto tagliato a 1500

se poi una vuole fare una tesi sull'opera di farinati la faccia ma ciò non toglie che il casermone rimane lì messo vuoto pericolante e orribile a vedersi
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: FedeFont - Gennaio 18, 2011, 05:36:42 pm
a me che sia messo in un bosco o fuori, in quello stato fatiscente sembrerebbe una casa delle streghe lo stesso...  e visto che se qualcuno si provasse a toccarlo per buttarlo giu, scatenerebbe un putiferio, di tradizionalisti storici ecc, tanto vale rimetterlo apposto e studiare un opera turistica efficente... (primo piano ristorante e sopra qualke rifugio, camera ecc, anche da usare in estate) tanto li nessun ambientalista ha abeti rossi da tutelare e quindi far levare di mezzo qualunque cosa lo possa "danneggiare" come gli impianti o rifugi della vicina valle del sestaione..  e inoltre non troverebbero nessun ricavo a spendere soldi a buttarlo giu e basta, mentre a ristrutturarlo, con qualke turista qualcosa magari ci rifanno.. boh.. che ci pensi qualcuno di competenza e con i dindi.. ke io nello stato economico in cui sono non posso ne buttarlo giu ne ristrutturarlo.. al massimo mi prendo una cioccolata calda al barrettino durante una bella sciata...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 18, 2011, 06:46:23 pm
Per me un bombardino, grazie.....


Si, quello che hai scritto tu è una verità inconfutabile, quella frase è demagogia.

Magari il tono, più che demagogico, era un po' troppo ricercato.

Ma anch'io credo che conoscere ed essere consapevoli serva a progredire e che le crisi dipendano (anche) dalla scarsa consapevolezza....  
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Massimo Gasperini - Gennaio 18, 2011, 07:56:09 pm
Sconcertante è pensare di demolire gli edifici di Farinati per far spazio a qualcosa d'altro. Significa cancellare la storia.
Scorretto è pensare che la maggior parte degli edifici realizzati oggi siano da ammonire.
A scanso di equivoci personalmente non la penso così. D'accordo essere "conservatori" ma non a tutti i costi!
Certe architetture del Novecento, da alcuni considerate opere d'arte solo per l'epoca a cui hanno appartenuto (o peggio alla notorietà degli autori che le hanno create), andrebbero cancellate perchè opere d'arte non lo sono affatto.
Ho ragione di credere che le costruzioni di Farinati non appartengano a questa categoria, nonostante la loro "arroganza ambientale". Certo lo stato in cui versano oggi da da pensare... in negativo. D'altra parte c'è chi, come me, ha fatto di tutto per denunciare lo scempio. Senza alcun risultato purtroppo.
La società, anche se in crisi (non sono parole mie ma del filosofo modenese Saverio Muratori), deve progredire. La crisi non va considerata sempre e comunque un effetto negativo. Dopo la crisi avviene la rinasciata. La storia ce lo insegna. Forse si tratta ancora di demagogia tuttavia forse serve a sottolineare la mia posizione positivista.

Chiedicamoci innanzi tutto perchè gli edifici di Farinati sono armai alla deriva nella Valle. Perchè non sono produttivi? efficienti? troppo costoso sarebbe investire sul loro restauro? tutte queste ragioni insieme? andrebbe chiesto a chi spetta la loro gestione, allo Società, alle Amministrazioni locali.

Infine una domanda che mi faccio da tempo e che pongo a voi: la riqualificazione turistica di un paesaggio come il nostro deve basarsi solo ed esclusivamente su nuove costruzioni oppure, entro un progetto organico, consapevole e di lungo periodo, può coinvolgere l'intero sistema ambientale verso la valorizzazione delle preesistenze (costruzioni, opere idrauliche, stradali, il bosco, ecc...).

Mi piacerebbe avere un vostro parere.
Quì non si tratta di professare ma di accrescere la mia conoscenza attaraverso il "dialogo aperto", verso una maggiore consapevolezza della realtà.
Se di ciò non fossi convinto non mi sarebbe mai saltato in mente di partecipare in questo luogo.

Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Olandese - Gennaio 18, 2011, 08:49:09 pm
la riqualificazione turistica di un paesaggio come l' abetone non devrebbe basarsi su nuove costruzione (il progetto val di luce ha dato slancio alla valle stessa), ma sun un proggetto organico (ho gia` scritto qualcosa del genere qualche tempo fa..) che porti a investimenti mirati, che concretamente danno impulso alle inziative, un mix tra il moderno e le tradizioni del passato, nemmeno tanto remoto (non dimentichiamochi che l' abetone e` una  patria dello sci moderno) ...

ma purtroppo il  paese stesso (non solo l' abetone) ha dimenticato troppo in fretta le colonne su cui poggia il nostro paese..ha perso la bussola, diamo all' estero un immagine che sinceramente l' italia non merita..ma che e` purtroppo la realta` attuale,   e aspettarsi una "riqualificazione" del "nostro paese" in tempo brevi porta e portera` solo a una cocente delusione
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: marabu - Gennaio 18, 2011, 10:29:37 pm
A mio parere sarebbe ottimale pervenire ad un progetto di riqualificazione dell'area dell’alta VDL, non solo del singolo edificio, che possa unire davvero il recupero naturalistico con la maggiore fruibilità turistica, anche in relazione alle recenti inaugurazioni del residence e del resort in valle (giusto per vedere un po’ di clienti anche in estate).

E allora la piantumazione con specie autoctone peraltro di alto valore estetico come abeti bianchi e rossi, che hanno dato il nome all'Abetone stesso, che possa ricucire i buchi creati dai pascoli, dai tagli forestali e dalla disordinata gestione delle piste (intendo tutto al passato), che possa limitare l'intervisibilità delle svariate brutture antropiche presenti, tra cui la stradaccia a tornanti, ma anche la realizzazione di un lago nell'ampia conca a fianco del casermone e la realizzazione di percorsi di downhill sulle piste da sci presenti, conseguirebbero il duplice risultato.

Quando vado in montagna in estate vedo che, a parte i veri (e tanti) escursionisti moltissime famiglie cercano i laghi ed i rifugi, possibilmente comodi da raggiungere, in posizioni panoramiche e comunque significative, dove polleggiare al sole tutto il giorno.
La seggiovia del passo di Annibale, già utilizzata dagli escursionisti, ma auspico anche per il downhill, corredata da un bel laghetto ricostruito con i caratteri alpini d'alta quota (mica una vasca per la pesca sportiva) con le sue pratine a fianco, il suo bosco sufficientemente significativo ed l’annesso rifugio diventa il motore per la fruizione dell'area, visto che la capacità ricettiva è davvero ben sviluppata e i parcheggi sono abbondanti.

Personalmente, nelle condizioni attuali, non andrei mai al rifugio le Terrazze in estate, è un posto inutile, brullo, quasi brutto e reso inquietante dalla mole del mostro; la Val di Luce con le nuove strutture menzionate e la valorizzazione paesaggistica proposta potrebbe avere tutt’altro senso.
Credo che la maggior parte dei potenziali fruitori estivi la pensino come me.

Non a caso attorno al lago Santo Modenese ci sono ben 4 rifugi, pur senza impianti sciistici o negozi,….. evidentemente perché si tratta di un luogo AMENO e CON IL SUO PERCHE’.

Non a caso il lago della Ninfa a Sestola, è farcito di gente in estate, mentre il vicinissimo Passo del Lupo è quasi deserto. La ricetta per spiegare la differenza è:
tante strutture sportive-turistiche ben azzeccate e collocate, peraltro avvolte in un bosco, di origine assolutamente artificiale ma di grande impatto estetico e naturalistico…questo per chiarire il concetto un po’ strampalato di equo rimboschimento….

Poi, uscendo dall’argomento casermoni, io valuterei anche l’opportunità di realizzare un adventure park, ad esempio nel bosco tra la Sprella e il Jolly, visto che queste dotazioni paiono essere sempre piene di gente in estate e forse qualche altra struttura sportiva, come un campo da tennis e magari la slittovia su rotaia. Insomma qualcosa di concreto sia per limitare gli impatti attuali, eventualmente valorizzando quegli edifici in qualche modo, sia finalizzato ad incentivare il flusso turistico, specie in estate, quando in VDL non c’è oggettivamente niente da fare se non camminare.

Strutture sportive-fruitive per i giovani, per le famiglie, per tutti i potenziali ospiti con massimo rispetto per l’ambiente, il paesaggio e la natura circostante, ulteriormente da valorizzarsi, perché siamo pur sempre in montagna e siamo pur sempre all’Abetone, non a Rimini, quindi mi aspetto sempre la bellezza dei luoghi come comune denominatore a tutte le attività in progetto…
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Polle - Gennaio 18, 2011, 11:35:07 pm
Ciao a tutti,
non sono d'accordo con chi reputa "brutti" gli edifici del vecchio progetto Farinati. Il rifugio (albergo) e la villetta hanno una sobrietà ed eleganza non comuni. Altro fatto è lo stato di abbandono, o di uso, in cui versano.
Dopo aver letto questo trhead ho cercato il libro citato da Ghiaccio Blu. Vi posso dire che vale la pena leggerlo ( a proposito l'autore è Massimo Gasperini... credo che abbia scritto un paio di post).
I progetti di Farinati erano all'avanguardia, in modo particolare per quanto riguarda la Valle delle Pozze. Almeno 3 impianti di risalita, ippodromo per corse sul ghiaccio e pattinaggio (accanto all'attuale rifugio). Negli stessi periodi, + o -, Agnelli faceva costruire le Torri al Sestriere. Personalmente preferisco di gran lunga la costruzione di Farinati, sia per materiali che per volumi/posizione.
Mi piacerebbe veramente vederlo destinato all'uso originale di albergo.
ciao
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Ghiaccio blu - Gennaio 19, 2011, 12:45:21 am
Ah ecco chi è l'autore!  :P bè il libro me lo ero letto quasi tutto ma la memoria fa cilecca....
Comunque se si parla di uno sviluppo estivo della Val di Luce non credo che ci siano bisogno di interventi sull'ambiente del tipo creare un lago artificiale o altro, un lago c'è di già ed è bellissimo: è il Lago Nero, appena dietro il passo della Fariola, è un lago di origine glaciale circondato da piante di mirtillo ed ai suoi piedi da un bel bosco di faggi, c'è un bivacco (non gestito ma tenuto aperto dal cai Pistoia nei fine settimana), oltre ad ospitare una "comunità" di tritoni....un piccolo scrigno di biodiversità...sicuramente lo conoscete! e il Lago turchino? appena dopo il Passo del Giovo....sono solo due piccoli esempi...ma di possiblità e di paesaggi mozzafiato ce ne sono sui nostri crinali, bisogna saperli apprezzare è vero ma bisogna anche saperli far conoscere a chi non li conosce con la giusta promozione, portando la gente in escursioni a piedi e non colonizzando ambienti di alta montagna (molto fragili come equilibri) con infrastrutture invasive.
La funivia del Pordoi che ti porta su a 3000 metri è si bella e ti regala emozioni una volta in cima ma una volta lassù con bar, ristoranti ed in compagnia di altre 1500 persone non è più montagna è un supermarket.
...e comunque per chi ama la montagna (per davvero) le cose brutte sono quelle che la montagna la snaturano, ovvero palazzi in alta quota, cave che aggrediscono anche le cime più elevate e....piste da sci!
In questo Farinati un po' ci aveva pensato, l'uso di una materia prima originale del luogo contribuiva a rendere la costruzione più compatibile con il resto del paesaggio, se ci fate caso, anche solo come colore le sue costruzioni si amalgamano bene con l'ambiente in cui sono inserite.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: zorro - Gennaio 19, 2011, 08:36:11 am

La funivia del Pordoi che ti porta su a 3000 metri è si bella e ti regala emozioni una volta in cima ma una volta lassù con bar, ristoranti ed in compagnia di altre 1500 persone non è più montagna è un supermarket.


Giusto! Ma quella funivia permette di vivere un'emozione a tutte le persone, anche a quelle con eventuali impedimenti fisici ed è uno degli strumenti che permette ad una comunità montana di mantenersi un'economia e quindi di continuare ad esistere.
Poi, il gruppo del Sella è talmente immenso che c'è posto per tutti i novelli esploratori per giungere a 3000 m senza l'utilizzo di queste malefiche tecnologie.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: marabu - Gennaio 19, 2011, 09:44:40 am
parentesi:   ma l'ippodromo del farinati, dove cacchio voleva realizzarlo ?!????!? :o

non è che ci siano tante zone pianeggianti !
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 19, 2011, 10:30:09 am
Sto ancora cercando quel cacchio di rivistina: se ricordo bene c'era anche una pianta dettagliata....
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Polle - Gennaio 19, 2011, 10:06:15 pm
parentesi:   ma l'ippodromo del farinati, dove cacchio voleva realizzarlo ?!????!? :o

cito direttamente dal libro di Gasperini: "...un ippodromo per le corse dei cavalli su ghiaccio , dello sviluppo di 670 metri; al centro le vene sorgive saranno raccolte in un laghetto di 220 metri di lunghezza, che servirà per il pattinaggio e per altri sport  estivi e invernali..." tutto questo si doveva sviluppare nel pianoro vicino al futuro albergo. Tanto per intenderci quello a sinistra della stazione intermedia della SG Passo d'Annibale. In estate infatti si possono vedere dei muretti che costituivano il perimetro dell'ippodromo.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: romant56 - Gennaio 19, 2011, 11:05:04 pm
:)..molto interessanti i vostri post! :)  grazie mille per le delucidazioni ;)...

Romant facci sapere del libro!! ;)

Dunque, il libro è
GUIDA DELL'ALTO APPENNINO MODENESE E LUCCHESE, di Giovanni Bortolotti, Tamari editori in Bologna, 1961.
In esso è descritto il progetto Farinati, riportando l'articolo che il giornalista Arnaldo Fratelli, su invito e con la supervisione del Farinati stesso, pubblicò nella rivista "Le Vie d'Italia" del TCI, nel numero di gennaio 1942.

Se ho un po' di tempo vedo di scansionare le pagine relative e inserirle qui ...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: marabu - Gennaio 20, 2011, 12:29:46 pm
cito direttamente dal libro di Gasperini: "...un ippodromo per le corse dei cavalli su ghiaccio , dello sviluppo di 670 metri; al centro le vene sorgive saranno raccolte in un laghetto di 220 metri di lunghezza, che servirà per il pattinaggio e per altri sport  estivi e invernali..." tutto questo si doveva sviluppare nel pianoro vicino al futuro albergo. Tanto per intenderci quello a sinistra della stazione intermedia della SG Passo d'Annibale. In estate infatti si possono vedere dei muretti che costituivano il perimetro dell'ippodromo.


ah interessante;
immaginavo fosse quello il punto: comunque io ho sottomano la CTR della toscana in auotcad e posso dire che il megalomane (pardon ingegnere) aveva un pò scazzato i conti (o forse l'autore del libro ?); al massimo il lago in progetto poteva essere 120 m di lunghezza mentre l'ippodromo max 350 forse 400....a meno di fare andare i cavalli in salita...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Massimo Gasperini - Gennaio 20, 2011, 02:23:49 pm
Salve,

Vedo che l'interesse per l'ippodromo va per la maggiore perciò, per evitare equivoci, vi rimando allo scritto di Frateili (che pubblico su questo forum).
Il suo sviluppo (di questo il giornalista del Touring Club parla) era di circa 760 metri. Confermo ciò che asserisce "Polle" ossia che la struttura si trovava alle Pratine (sulla sinistra del Grande Albergo a 1700 metri s.l.m.)
Alcuni muri di delimitazione dell'invaso ovoidale (prevementemente quelle settentrionali) sono ancora ben presenti e facilmente visibili d'estate.

(http://)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Massimo Gasperini - Gennaio 20, 2011, 02:26:34 pm
(http://G:\FARINATI\PROGETTI\1935-1943-Val di Luce\1942-Gennaio-Le Vie d'Italia Touring Club)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 20, 2011, 06:44:09 pm
Una copertina (malconcia) de "Il Tremisse Pistoiese" del 1980; anche se c'entra poco con Farinati, è comunque VdL "d'annata".

Da notare:
1) per qualche strano motivo (esigenze tipografiche?) l'immagine ha i lati invertiti...

2) la pista a sx (ma nella realtà a dx..) del rifugione, che credo si chiamasse OTTO, ancora ben delineata.

(http://img220.imageshack.us/img220/5451/vdlneg02.jpg) (http://img220.imageshack.us/i/vdlneg02.jpg/)

Uploaded with ImageShack.us (http://imageshack.us)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: romant56 - Gennaio 21, 2011, 10:23:04 am
bella quella pista, purtroppo ormai abbandonata
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: tommasone - Gennaio 21, 2011, 10:29:29 am
bella quella pista, purtroppo ormai abbandonata

la pista dove iniziava? arrivati in cima allo sk si svettava direzione balzo delle rose e quindi si prendeva dall'alto o si scendeva paralleli allo sk per poi tagliarlo e prendere la parte nel bosco?
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 21, 2011, 10:47:38 am
Io ho fatto tutte e due le cose. Il primo metodo era una sgropponata, ma poi ti godevi un campone meraviglioso...

Nella parte bassa della pista, finita la manutenzione e dopo qualche inverno con poca neve e temperature alte (es. 2006-2007), la vegetazione ha ripreso il sopravvento. Ora per percorrerla ci vuole un manto di maggior spessore.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: tommasone - Gennaio 21, 2011, 10:50:15 am
Io ho fatto tutte e due le cose. Il primo metodo era una sgropponata, ma poi ti godevi un campone meraviglioso...

Nella parte bassa della pista, finita la manutenzione e dopo qualche inverno con poca neve e temperature alte (es. 2006-2007), la vegetazione ha ripreso il sopravvento. Ora per percorrerla ci vuole un manto di maggior spessore.

l'ultima volta che l ho fatta era il 2008, l'anno dei metri di neve all'abetone: nonostante ciò la parte finale era un'avventura tra la vegetazione.

Quale parte veniva battura regolarmente della 8? dal casermone in giù?
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 21, 2011, 11:21:51 am
Mah, e chi se ne ricorda...?

Quando l'ho fatta io mi sembrava per lo più battuta dagli sciatori. Ma forse era già in semi-abbandono.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Massimo Gasperini - Gennaio 21, 2011, 02:54:32 pm
Purtroppo non riesco a pubblicare immagini nel forum. Lorenz potrebbe darmi qualche suggerimento?
Intenderei pubblicare qui l'intero articolo di Frateili scansionato presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.
Inoltre, se non è eccessivamente oneroso, vorrei chiederle di pubblicare gli articoli inerenti la Val di Pozze contenuti nel numero 1 del Tremisse Pistoiese.
Io avevo un vecchio numero, prestato molti anni fa, che non mi è stato più restituito.
Attendo suggerimenti...

Grazie(http://)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: marabu - Gennaio 21, 2011, 03:00:06 pm
Purtroppo non riesco a pubblicare immagini nel forum. Lorenz potrebbe darmi qualche suggerimento?
Intenderei pubblicare qui l'intero articolo di Frateili scansionato presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.
Inoltre, se non è eccessivamente oneroso, vorrei chiederle di pubblicare gli articoli inerenti la Val di Pozze contenuti nel numero 1 del Tremisse Pistoiese.
Io avevo un vecchio numero, prestato molti anni fa, che non mi è stato più restituito.
Attendo suggerimenti...

Grazie(http://)

io sono supercurioso...dai dai, pubblica
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: tommasone - Gennaio 21, 2011, 03:07:13 pm
La guida per pubblicare le immagini è a questo topic:

http://www.abetoneforum.it/forum/index.php?topic=16.0

se hai problemi a farlo o preferisci che qualcuno lo faccia per te invia il materiale all'indirizzo che trovi nel messaggio privato che ti ho appena mandato!
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 21, 2011, 04:11:32 pm
La copertina è sulla VdL, ma l'articolo di valeriano ecconi riguarda il Cimone: lo posto ugualmente, visto che riguarda il passato...

(http://img573.imageshack.us/img573/227/tremisse1980cimone1.jpg) (http://img573.imageshack.us/i/tremisse1980cimone1.jpg/)

(http://img834.imageshack.us/img834/838/tremisse1980cimone11.jpg) (http://img834.imageshack.us/i/tremisse1980cimone11.jpg/)

Uploaded with ImageShack.us (http://imageshack.us)

(http://img197.imageshack.us/img197/655/tremisse1980cimone12.jpg) (http://img197.imageshack.us/i/tremisse1980cimone12.jpg/)

Uploaded with ImageShack.us (http://imageshack.us)





 
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 21, 2011, 04:15:50 pm
Ho trovato due vecchie cartoline della VdL; una mi sembra l'immagine sulla copertina del "Tremisse" con i lati per il verso giusto.

(http://img40.imageshack.us/img40/4387/vdljur74tye.jpg) (http://img40.imageshack.us/i/vdljur74tye.jpg/)

Uploaded with ImageShack.us (http://imageshack.us)

Questa invece l'ho scattata sulla gabbiovia delle Tre Potenze nella primavera del 1987...

(http://img341.imageshack.us/img341/5443/vdljur74tye1.jpg) (http://img341.imageshack.us/i/vdljur74tye1.jpg/)

Uploaded with ImageShack.us (http://imageshack.us)

Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: tommasone - Gennaio 21, 2011, 04:32:30 pm
bellissime foto!! la 8 sembra che non parta dal casermone ma da sopra.

Si riconoscono poi benissimo i vecchi piloni della 3p, ancora non avevano sostituito le ceste con la seggiola terrificante!
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: guardinga76 - Gennaio 21, 2011, 06:20:35 pm
 :)davvero tutto molto interessante....grazie per le informazioni e complimenti Lorenz per le foto bellissime!!!!
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Massimo Gasperini - Gennaio 21, 2011, 06:34:44 pm
Proviamo...

(http://img402.imageshack.us/img402/5097/z0001e.jpg
http://img404.imageshack.us/img404/1692/z0002.jpg
http://img713.imageshack.us/img713/6044/z0003.jpg
http://img716.imageshack.us/img716/4733/z0005.jpg
http://img26.imageshack.us/img26/4192/z0004.jpg)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Massimo Gasperini - Gennaio 21, 2011, 06:35:37 pm
(http://img402.imageshack.us/img402/5097/z0001e.jpg)
(http://img404.imageshack.us/img404/1692/z0002.jpg)
(http://img713.imageshack.us/img713/6044/z0003.jpg)
(http://img716.imageshack.us/img716/4733/z0005.jpg)
(http://img26.imageshack.us/img26/4192/z0004.jpg)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Polle - Gennaio 21, 2011, 10:30:19 pm
Massimo, ti ringrazio per aver postato l'articolo di Frateili. Come già detto sto leggendo il tuo libro e volevo approfondire l'argomento. ciao
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 22, 2011, 10:51:25 am
Anch'io ringrazio moltissimo il Prof. Gasperini per le scansioni, che ho già salvato sul PC, in attesa di poterle leggere con calma.

Anche perchè, pur dopo aver rigirato da cima a fondo sia la casa che lo studio, non riesco davvero a ritrovare l'opuscolo di cui avevo parlato, neanche l'avesse mangiato il cane (che non ho...)!
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: fioccodineve - Gennaio 22, 2011, 10:55:08 am
Nella prima scannerizzazione si vede la cartina stradale con un curiosa "nuova strada da costruire".

L'avete mai fatta voi? :D
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 22, 2011, 11:40:23 am
Ho finito di leggere proprio ora e ringrazio di nuovo Massimo Gasperini: è molto più completo di quello che avevo trovato nell'opuscolo scomparso....

Riassumendo tutto in poche parole, resto ammirato (senza se e senza ma) per l'uomo, le sue idee e progetti e per tutto quello che era riuscito a realizzare.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Massimo Gasperini - Gennaio 22, 2011, 03:30:03 pm
Dato l'interesse dimostrato dagli utenti del blog, ritengo doveroso pubblicare anche il contributo di Giovanni Bartolotti sulle opere del Farinati nell'Alto Fringano comparso nel 1961 sulla sua "Guida all'Alto Appennino Modenese e Lucchese. Dall'Abetone alle Radici (Lago Santo Modenese ed Orrido di Botri), Tamari Editori, Bologna. Scorrendo il libro Bortolotti illustra, con le parole di Frateili (documento precedentemente pubblicato), il progetto dell'ingegnere Farinati per la Valle delle Pozze.
Buona lettura.

(http://img600.imageshack.us/img600/1742/152153.jpg
http://img412.imageshack.us/img412/7958/154155.jpg
http://img207.imageshack.us/img207/161/156157.jpg
http://img13.imageshack.us/img13/6123/158159.jpg)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Massimo Gasperini - Gennaio 22, 2011, 03:30:42 pm
(http://img600.imageshack.us/img600/1742/152153.jpg)
(http://img412.imageshack.us/img412/7958/154155.jpg)
(http://img207.imageshack.us/img207/161/156157.jpg)
(http://img13.imageshack.us/img13/6123/158159.jpg)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: tommasone - Gennaio 24, 2011, 09:05:19 am
Grazie per le scansioni, letture VERAMENTE interessanti!
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: romant56 - Gennaio 24, 2011, 10:23:06 am
Dato l'interesse dimostrato dagli utenti del blog, ritengo doveroso pubblicare anche il contributo di Giovanni Bartolotti sulle opere del Farinati nell'Alto Fringano comparso nel 1961 sulla sua "Guida all'Alto Appennino Modenese e Lucchese. Dall'Abetone alle Radici (Lago Santo Modenese ed Orrido di Botri), Tamari Editori, Bologna. Scorrendo il libro Bortolotti illustra, con le parole di Frateili (documento precedentemente pubblicato), il progetto dell'ingegnere Farinati per la Valle delle Pozze.
Buona lettura.


Grazie Massimo, l'hai fatto tu per me, era proprio questo il libro che dicevo.
Molto molto interessante tutto quello che hai pubblicato e molto interessante questo topic sul Farinati
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: fioccodineve - Gennaio 24, 2011, 07:55:17 pm
Letto tutto.

Alla fine, meno male che non ha fatto l'ippodromo con il laghetto di trote + torre di 50m in cima al Gomito. :o

Magari la galleria sarebbe tornata utile. :D

2 domande per chi sa;

1) Si parla di un primo albergo a 1500m con ampio parcheggio. Si vede anche la foto. Ma di questo albergo è rimasto qualcosa?

2) L'albergone fino a quando è rimasto aperto? Ha sempre funzionato come albergo?
Ci sono progetti per rivalorizzarlo?
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: paolino - Gennaio 24, 2011, 08:11:07 pm
Non ho letto tutte le pubblicazioni postate (mi prometto di farlo quanto prima), ma dai commenti mi pare di capire che la buona sorte abbia evitato a Farinati di creare, con le dovute proporzioni, una Consonno di Toscana...

(per chi non conoscesse la storia di Consonno http://www.consonno.it/home.htm (http://www.consonno.it/home.htm))
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: bracco - Gennaio 25, 2011, 09:23:28 am
albergone non ha mai mai funzionato ne è mai stato ultimato
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 25, 2011, 09:56:22 am
Conoscevo la storia di Consonno (mi sembra di averla letta a suo tempo su funivie.org) e in effetti è un bel troiaio.

Ma tra quello ed i progetti del Farinati ci corre quanto tra il giorno e la notte, a partire proprio dal lato estetico, per cui il paragone mi sembra poco calzante.

@ fioccodineve: una parte delle costruzioni realizzate non ci sono più per:
- devastazioni della guerra
- atti di vandalismo successivi
- ingiurie del tempo
- demolizione di quanto era ormai irrecuperabile
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: paolino - Gennaio 25, 2011, 11:48:56 am
Conoscevo la storia di Consonno (mi sembra di averla letta a suo tempo su funivie.org) e in effetti è un bel troiaio.

Ma tra quello ed i progetti del Farinati ci corre quanto tra il giorno e la notte, a partire proprio dal lato estetico, per cui il paragone mi sembra poco calzante.

Bè, insomma, costruire una torre di 50 metri sulle Tre Potenze con faro puntato sulla piana è forse peggio che realizzare una pagoda in Brianza...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Eternity - Gennaio 25, 2011, 11:53:58 am
ma un si potrebbe buttar giù l albergone e farci un bello snow park??
di quelli seri magari, con un bel pipe..
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 25, 2011, 04:09:41 pm
Bè, insomma, costruire una torre di 50 metri sulle Tre Potenze con faro puntato sulla piana è forse peggio che realizzare una pagoda in Brianza...

Beh, lo confesso, la torre avrebbe dato noia anche a me. Ma per il resto il progetto mi piace.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Massimo Gasperini - Gennaio 25, 2011, 06:38:03 pm
Occorrerebbe visionare i progetti originali dell'ingegnere per poter discutere in maniera più circostanziata sulla vicenda.
Per quanto mi riguarda, nonostante numerose visite ai principali archivi storici e ricerche di varia specie, non ho ancora trovato nulla di esaustivo o completo oltre alla descrizione generica di Frateili. Molti sono i documenti rinvenibili presso all'Archivio Storico di Fiumalbo (Modena) inerenti l'acquisto di Farinati della Valle delle Pozze ed alcuni scritti relativi alla disputa per gli usi civici Tra l'altro le architetture superstiti, più volte smembrate e deturpate, tracciano un profilo piuttosto falsato e limitato di quello che poteva essere l'esito finale del progetto integrale.
Intervistare alcuni anziani operai che nei vari ruoli hanno partecipato ai lavori diretti da Lapo Farinati, ci fa comprendere la levatura di questa mastodontica impresa.
Speriamo che qualche grafico prima o poi salti fuori...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: paolino - Gennaio 25, 2011, 06:53:33 pm
Chissà se tra 80 anni anche i progetti (realizzati) di Fratini saranno narrati con tutta questa enfasi...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: lorenz - Gennaio 26, 2011, 10:01:54 am
Tra l'altro le architetture superstiti, più volte smembrate e deturpate, tracciano un profilo piuttosto falsato e limitato di quello che poteva essere l'esito finale del progetto integrale.

Ecco, questo è un punto essenziale su cui concordo in pieno.


Chissà se tra 80 anni anche i progetti (realizzati) di Fratini saranno narrati con tutta questa enfasi...


Non credo, ma non si può mai dire. Il revisionismo storico è sempre in agguato...

Tuttavia, pur apprezzando le seggiovie al posto delle slittovie, penso che una VdL con gli edifici del Farinati sarebbe sempre meglio di una con gli edifici del Fratini. A mio parere, la prima è vera architettura, la seconda è solo edilizia.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: gomito - Gennaio 26, 2011, 10:36:13 am
Per Paolino e/o Tommasone. Aiuto tecnico. Sapete dirmi perchè non riesco a vedere sul pc quanto ha pubblicato il Prof. Gasperini?? Tutto il resto del forum mi funziona bene. Solo quei post non si vogliono aprire. Grazie.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: paolino - Gennaio 26, 2011, 10:48:23 am
Immagino tu ti riferisca al primo post della pagina precedente; non si vedono le immagine perchè inseriti male i link, le foto sono comunque le stesse che puoi vedere nel post seguente a quello incriminato, quindi nulla è andato perso. ;)
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: gomito - Gennaio 26, 2011, 05:10:15 pm
Grazie Paolino, ma ogni volta che apro questo post mi si pianta tutto.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: tommasone - Gennaio 26, 2011, 05:12:25 pm
Grazie Paolino, ma ogni volta che apro questo post mi si pianta tutto.
forse perchè sta caricando le immagini da imageshack?
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Polle - Gennaio 27, 2011, 10:55:34 pm
Tuttavia, pur apprezzando le seggiovie al posto delle slittovie, penso che una VdL con gli edifici del Farinati sarebbe sempre meglio di una con gli edifici del Fratini. A mio parere, la prima è vera architettura, la seconda è solo edilizia.

Edilizia, magari anche carina, ma certamente non funzionale: nel 2009 c'erano almeno 4 persone (per 2 giorni di seguito) con la motosega a scaricare i tetti dalla neve, mentre la BRUTTISSIMA "Grand Maison" (il condominio lì davanti) faceva tutto da sola.
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: SNOWOW - Gennaio 27, 2011, 11:08:32 pm
Edilizia, magari anche carina, ma certamente non funzionale: nel 2009 c'erano almeno 4 persone (per 2 giorni di seguito) con la motosega a scaricare i tetti dalla neve, mentre la BRUTTISSIMA "Grand Maison" (il condominio lì davanti) faceva tutto da sola.
A vedere mi sembra pure che l'edilizia... del Fratini sia pure poco viva... poco popolata...
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Polle - Gennaio 27, 2011, 11:25:23 pm
...certo che...

magari ci fossero anche oggi i 4 tizi con la motosega :'(
Titolo: Re: i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: marabu - Gennaio 28, 2011, 04:10:59 pm
Chissà se tra 80 anni anche i progetti (realizzati) di Fratini saranno narrati con tutta questa enfasi...

beh...secondo me la spinta edilizio-palazzinara con finiture di pregio e centro benessere rappresenta una comunque una bella e "necessaria"  novità per la VDL che sarà ricordata

.....però  il premio oscar per la cura delle piste e per la qualità del paesaggio quello proprio non glielo darei...
Titolo: Re:i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: ilchiuso - Dicembre 31, 2017, 03:05:13 pm
Oggi a mangiare da Ugo, riguardavo le vecchie  mappe della VDL, (https://uploads.tapatalk-cdn.com/20171231/fd24e1b89f7021e7821bc2cf5c297e8c.jpg)(https://uploads.tapatalk-cdn.com/20171231/c54b7c7ae1b47a4d7a7886db9117c2d2.jpg)

Titolo: Re:i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: ilchiuso - Dicembre 31, 2017, 03:13:38 pm
Oggi a mangiare da Ugo, riguardavo le vecchie  mappe della VDL, (https://uploads.tapatalk-cdn.com/20171231/fd24e1b89f7021e7821bc2cf5c297e8c.jpg)(https://uploads.tapatalk-cdn.com/20171231/c54b7c7ae1b47a4d7a7886db9117c2d2.jpg)
Ma questa pista che si vede (mai realizzata?) Sarebbe stata qua?(https://uploads.tapatalk-cdn.com/20171231/b64158a9132beed415f7fb068fe63922.jpg)(https://uploads.tapatalk-cdn.com/20171231/dd73d9745ad597c9d935d33b74c505b0.jpg)

Titolo: Re:i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: ilchiuso - Dicembre 31, 2017, 04:16:57 pm
Ma questa pista che si vede (mai realizzata?) Sarebbe stata qua?(https://uploads.tapatalk-cdn.com/20171231/b64158a9132beed415f7fb068fe63922.jpg)(https://uploads.tapatalk-cdn.com/20171231/dd73d9745ad597c9d935d33b74c505b0.jpg)
Nn so se si vede...
(https://uploads.tapatalk-cdn.com/20171231/d59d0ad433b2b95f9dfcf20a67d2164f.jpg)

Titolo: Re:i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Kaliningrad - Dicembre 31, 2017, 05:03:21 pm
Sì, sarebbe stata là ma non l'hanno mai fatta.

Per completezza d'informazione, il progetto raffigurato non rimonta ai tempi di Lapo Farinati, ma dovrebbe essere degli anni '60.
Titolo: Re:i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Balena - Gennaio 04, 2018, 10:14:12 am
oltretutto ci scendono anche oggi con innevamento .
ricordo una Vigilia di Pasqua mi pare 2007 che scesi dalla Croce e poi mi andai ad infilare in quell'imbuto seguendo delle tracce ...
me la vidi malino  :D
Titolo: Re:i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: ilchiuso - Gennaio 03, 2019, 04:54:15 pm
Ieri in rifugio da Ugo in vdl, ho notato sulla parete un bell articolo del' 42 in cui si parla della "visione" del Farinati. Che storia unica e fantastica.. Qui posto un link dove trovare l'articolo tratto da "le vie d'Italia del 42", ci metto un po a caricare ma è molto interessante:  https://www.digitouring.it/oggetti/11787-le-vie-d-italia-1942/

Titolo: Re:i progetti di Lapo Farinati
Inserito da: Leonardoc - Gennaio 04, 2019, 01:42:13 pm
Ieri in rifugio da Ugo in vdl, ho notato sulla parete un bell articolo del' 42 in cui si parla della "visione" del Farinati. Che storia unica e fantastica.. Qui posto un link dove trovare l'articolo tratto da "le vie d'Italia del 42", ci metto un po a caricare ma è molto interessante:  https://www.digitouring.it/oggetti/11787-le-vie-d-italia-1942/

Letto, molto bello e affascinante