Autore Topic: ABETONE E CORONA VIRUS  (Letto 13323 volte)

Offline StayTuned

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 2.427
    • Mostra profilo
ABETONE E CORONA VIRUS
« il: Marzo 07, 2020, 04:45:47 pm »
Vedere in tv un sacco di cose annullate.
Eventi sportivi annullati.
Formula e a Roma
Corse ciclistiche
Rugby 6 nazioni
Partite di calcio

Robetta non da poco....
E un sacco di altre cose che prevedono assembramento di persone.

Strano se poi si pensa a impianti di risalita chiusi che trasportano 8 persone spalla a spalla.

C'e' qualcosa che mi sfugge....

Voi cosa ne pensate ?

Offline Bambolinamery

  • Utente da campo scuola
  • ****
  • Post: 397
  • Sesso: Maschio
  • utente da pasta e fagioli
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #1 il: Marzo 07, 2020, 04:52:27 pm »
che un abetone così in forma andava goduto, poi da lunedì la gente riprenderà a pensare al virus, sperando che sia andato tutto bene. certo il rischio c'è ed é alto, ma che vuoi fare ? bisogna godersi la vita e sperare per il meglio.
ABETONE SEI LA NOSTRA SPERANZA.

Offline StayTuned

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 2.427
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #2 il: Marzo 07, 2020, 04:59:27 pm »
che un abetone così in forma andava goduto, poi da lunedì la gente riprenderà a pensare al virus, sperando che sia andato tutto bene. certo il rischio c'è ed é alto, ma che vuoi fare ? bisogna godersi la vita e sperare per il meglio.
Anche io sono per la goduria.
Ma questa volta mi faccio pure la domanda....

Il rischio per noi e per i nostri cari vale una giornata di sci ?     

Offline StayTuned

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 2.427
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #3 il: Marzo 07, 2020, 05:09:14 pm »
Contenere al massimo i contatti sociali specialmente quelli in  luoghi ristretti con distanza inferiore ad 1 metro.

Questa dice che e' la motivazione di tutti questi annullamenti ,la chiusura delle scuole e tutto il resto fatto fino ad ora.

Offline Bambolinamery

  • Utente da campo scuola
  • ****
  • Post: 397
  • Sesso: Maschio
  • utente da pasta e fagioli
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #4 il: Marzo 07, 2020, 05:19:11 pm »
su questo non so risponderti, é un problema troppo serio, ognuno deve agire secondo la propria coscienza, bisognerebbe che chi di dovere intervenisse prima che sia troppo tardi, ma se non lo fanno loro non illuderti che lo faccia saf, in tante stazioni del nord i gestori sono intervenuti seguendo le indicazioni ministeriali, oggi sulle dolomiti nei passaggi chiave c'erano ore di coda vista la capienza ridotta degli impianti, all'abetone si vede che per ora va bene cosi. il problema che questo virus é arrivato dove fino a pochi giorni fa nessuno pensava potesse arrivare, vaticano, sindaci, politici di alto livello, chi scorta salvini, ormai é fuori controllo. speriamo che a chi oggi non ha paura poi la paura non gli venga tutta insieme.
ABETONE SEI LA NOSTRA SPERANZA.

Offline StayTuned

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 2.427
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #5 il: Marzo 07, 2020, 05:27:06 pm »
Conosco persone che vivono meta' dell'anno in Cina lavorando per grosse aziende.
Per quanto riguarda la cina la cosa e' molto più grande di quello che viene detto.

Secondo me potrebbe essere la stessa cosa pure in italia visto che ogni giorno si scoprono nuovi casi in posti lontani l'uno da l'altro.

Nuovi casi non più di persone anziane e malate ma anche altro.

Fa pensare....

Offline alessice

  • Utente da rifugio (pizzino e birra)
  • *
  • Post: 26
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #6 il: Marzo 07, 2020, 05:48:22 pm »
Io non voglio rinunciare a questi giorni sulla neve, anche oggi sono salito a portare i bambini a fare a palle di neve in fondo alla Selletta e poi siamo andati a pranzo in un ristorante in piazza, quindi niente luoghi affollati o distanze a meno di un metro.

Forse domani o martedì torno solo io per una sciata. La situazione un pò mi preoccupa ovviamente è l’idea di fare l’ovovia con altri 7 persone non mi piace, ma la settimana scorsa mi sono fatto la funivia della Doganaccia dove la capienza massima è 45 e posso garantire che c’eravamo quasi tutti dentro.

Al limite penso che potrei prendere solo ski-lift e seggiovie, magari la mattina faccio Selletta-Riva-SkGomito e dopo pranzo prendo la macchina e mi sposto in VdL, rinuncio a fare un pò di piste ma non rinuncio allo sci ed allo stare all’aria aperta.

Potrei cambiare idea e prendere l’ovovia se fosse imposto di salire uno alla volta o poco più.

Ah e per il pranzo vado in orario non di punta e magari al ristorante così c’è meno gente di sicuro oppure mi fermo per strada da Telma e Louise a Cirigliano a prendermi un panino e mangio quello sulle piste.

Rinunciare no ma precauzioni si.

Offline Münchner Hell

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 1.604
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #7 il: Marzo 07, 2020, 05:50:05 pm »
A Codogno si sono accorti di avere il virus in ospedale perché un'anestesista ha avuto il dubbio sul paziente uno ed è andata oltre i protocolli previsti. Intuito e spirito di precauzione. Anche se ancora i protocolli non prevedevano quello che ha fatto lei e che alla fine ha fatto guadagnare tempo sul contagio a tutto il paese.

Cutigliano e Abetone hanno due cabine. Secondo me la regione Toscana avrebbe dovuto copiare l'Emilia. E in mancanza, i gestori prendere comunque delle precauzioni in più, anche se non disposte dalle autorità regionali e locali. Come ha fatto l'anestesista di Codogno.

Offline Mark978

  • Utente da slittino
  • ***
  • Post: 187
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #8 il: Marzo 07, 2020, 05:55:10 pm »
Conosco persone che vivono meta' dell'anno in Cina lavorando per grosse aziende.
Per quanto riguarda la cina la cosa e' molto più grande di quello che viene detto.

Secondo me potrebbe essere la stessa cosa pure in italia visto che ogni giorno si scoprono nuovi casi in posti lontani l'uno da l'altro.

Nuovi casi non più di persone anziane e malate ma anche altro.

Fa pensare....

La Prof. Ilaria Capua, che dirige il One Health Center of Excellence della University of Florida, afferma che è impossibile, in Cina come in Italia, che un virus a contagio ancora più alto di quello dell'influenza sia effettivamente diffuso in così "pochi individui". Ad avvalorare la sua tesi il fatto che il virus influenzale stagionale in Italia colpisce circa 8 milioni di persone in circa 4-5 mesi. Se il covid-19 ha effettivamente iniziato a circolare in Italia a fine Gennaio come rilevato dagli ultimi studi, è impossibile che ad oggi siano solo 5000 gli infettati, mentre per parallelismo con il virus influenzale, è molto più probabile che siano cento volte tanto, quindi circa mezzo milione. La differenza viene anche dal fatto che per il virus influenzale la diagnosi viene fatta per lo più dai medici di base e senza alcun esame. Qui invece si considerano contagiati solo quelli sottoposti a tampone con esito positivo. In quest'ottica anche la mortalità sarebbe parecchio diversa passando da un 3, qualcosa% a uno 0,03....
I veri problemi, esplicitati in maniera inequivocabile, è che non ci sono abbastanza posti per curare i pazienti con complicazioni respiratorie in relazione al loro potenziale numero di ammalati contemporanei perchè non essendoci un vaccino, come quello per il virus influenzale stagionale, NON E' POSSIBILE PROTEGGERLI.


Offline Münchner Hell

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 1.604
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #9 il: Marzo 07, 2020, 06:15:47 pm »
La Prof. Ilaria Capua, che dirige il One Health Center of Excellence della University of Florida, afferma che è impossibile, in Cina come in Italia, che un virus a contagio ancora più alto di quello dell'influenza sia effettivamente diffuso in così "pochi individui". Ad avvalorare la sua tesi il fatto che il virus influenzale stagionale in Italia colpisce circa 8 milioni di persone in circa 4-5 mesi. Se il covid-19 ha effettivamente iniziato a circolare in Italia a fine Gennaio come rilevato dagli ultimi studi, è impossibile che ad oggi siano solo 5000 gli infettati, mentre per parallelismo con il virus influenzale, è molto più probabile che siano cento volte tanto, quindi circa mezzo milione. La differenza viene anche dal fatto che per il virus influenzale la diagnosi viene fatta per lo più dai medici di base e senza alcun esame. Qui invece si considerano contagiati solo quelli sottoposti a tampone con esito positivo. In quest'ottica anche la mortalità sarebbe parecchio diversa passando da un 3, qualcosa% a uno 0,03....
I veri problemi, esplicitati in maniera inequivocabile, è che non ci sono abbastanza posti per curare i pazienti con complicazioni respiratorie in relazione al loro potenziale numero di ammalati contemporanei perchè non essendoci un vaccino, come quello per il virus influenzale stagionale, NON E' POSSIBILE PROTEGGERLI.

Cosa simile a quanto diceva il sole 24 ore nell'articolo che qualcuno ha riportato ieri in altro thread. Che i contagiati siano molti di più e magari diversi ci siano passati in mezzo come male di stagione lo diceva la stessa Capua già all'inizio del contagio in Italia. Prudenza e contenimento è quello che in sostanza si può fare. Non per evitarlo, ma per diluirlo nel tempo. La Lombardia sta arrivando a aree di contagio molto ampie e difficili da gestire sanitariamente. Di qua si è riusciti a frenare il problema a Piacenza, ma si stanno organizzando lo stesso strutture ad hoc per il solo trattamento del coronavirus, perché frenare non significa fermare. E bisogna garantire assistenza anche a chi ha altre patologie.

Anzi, potrebbe essere una storia ben più lunga di quello che si spera.

Offline Bambolinamery

  • Utente da campo scuola
  • ****
  • Post: 397
  • Sesso: Maschio
  • utente da pasta e fagioli
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #10 il: Marzo 07, 2020, 06:38:00 pm »
dati appena aggiornati veri o falsi non so superata quota 5.000, 1.100 in più rispetto a ieri, entro fine mese si arriva a 30.000 se va bene.
ABETONE SEI LA NOSTRA SPERANZA.

Offline StayTuned

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 2.427
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #11 il: Marzo 07, 2020, 06:38:48 pm »
dati appena aggiornati veri o falsi non so superata quota 5.000, 1.100 in più rispetto a ieri, entro fine mese si arriva a 30.000 se va bene.
Crescita esponenziale....

Offline StayTuned

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 2.427
    • Mostra profilo

Offline Bambolinamery

  • Utente da campo scuola
  • ****
  • Post: 397
  • Sesso: Maschio
  • utente da pasta e fagioli
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #13 il: Marzo 07, 2020, 06:58:10 pm »
prima aumentava di 50 casi al giorno poi 100, 150, 500, ora 1.000 é come una catena presto si arriverà a 5.000 contagi al giorno, e se non si ferma chissa quanti nuovi contagi ci saranno al giorno. visto che questo virus ha bisogno di cure specifiche voglio vedere dove metteranno tutti i pazienti.
ABETONE SEI LA NOSTRA SPERANZA.

Offline ImmensoAbetone

  • Utente da pista nera
  • *******
  • Post: 3.337
  • Sesso: Maschio
  • L'IMMENSA IMMENSITA'
    • Mostra profilo
Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #14 il: Marzo 07, 2020, 07:05:51 pm »
Oggi ho sciato con Tommasone, Wm, Balena ed abetonegravity park.
Prima grande sciata della stagione, neve fresca - poca- ma bella.
Con Tom avevamo studiato una tattica, pochi nell’ovo, max 4, e quando impossibile, via alle seggiole.
Io avevo mascherina fpp3 e spray disinfettante.
Tutti o quasi gli avventori dei ns ovetti, erano consapevoli e preoccupati, una coppia ci ha detto di essere allibita di poter montare in tanti sull’ovo.
Con tom abbiamo rivisto che la distanza di 1 metro è possibile in 2 max 3.
C’è paradossalmente troppa gente, qui come in via lattea o in trentino.
La saf è consapevole del problema sanifica con alcol gli ovetti a fine giornata ma autonomamente non vieta l’accesso a tot persone, anzi, quando c’è un pò di fila spingono per riempire l’ovo.
Come se nulla fosse.

Domani se vi sarà più gente smetterò prima o andrò prima sulle seggiole, valutando la fila ovviamente.
L’impressione è che il popolo che ho incontrato in pista e fuori, cammini come imbambolato, sonato, rintontito non senza una costante dose di menefreghismo.
E’ tutto sommato molto triste, magari mi sbaglio, mi sbaglierò di sicuro, ma preoccupazione in giro ne ho vista poca ( qualche ovetto a parte).

Serve in tutto il paese, temo, l’uso della forza, esercito ecc. per tenere la gente a casa.
Ed aimè, con saceifici grossi anche per lo sci.
Pelli e via andare.

"Ho buone sensazioni". "Cammineremo su laghi ghiacciati".
cit. Balena.

Abetoneforum

Re:ABETONE E CORONA VIRUS
« Risposta #14 il: Marzo 07, 2020, 07:05:51 pm »