Autore Topic: Archeologia sciatoria  (Letto 352909 volte)

Offline Bimbone

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 1.037
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4425 il: Novembre 28, 2017, 10:17:19 am »
La foto della stazione di valle della slittovia fariola, l'hai presa dal libro l'ingegnere illuminato?

Offline codes

  • Utente da campo scuola
  • ****
  • Post: 280
  • Sesso: Maschio
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4426 il: Novembre 28, 2017, 05:11:37 pm »
Le sciovie Nascivera sull'Etna. Anni '70.

<a href="https://youtu.be/wBJ83iujJTA" target="_blank" class="new_win">https://youtu.be/wBJ83iujJTA</a>
« Ultima modifica: Novembre 28, 2017, 05:31:11 pm da codes »

Offline Kaliningrad

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 2.723
  • Sesso: Maschio
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4427 il: Novembre 28, 2017, 09:40:50 pm »
l'hai presa dal libro l'ingegnere illuminato?

Mi pare dalla Rivista della CTI "Le Vie d'Italia" del 1941 o giù di lì, ma dovrei controllare.

Offline Kaliningrad

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 2.723
  • Sesso: Maschio
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4428 il: Dicembre 06, 2017, 06:31:55 pm »


^ Dulcis in fundo. Se questa fotografia raffigura quello che penso io, allora la foto ha del sensazionale. Potrebbe, infatti, trattarsi della stazione a monte della slittovia della Fariola (distrutta durante o subito dopo la guerra)

... e mi chiedo se anche in questa foto non si vedano le rovine di quella stazione:


Offline ilchiuso

  • Utente da campo scuola
  • ****
  • Post: 493
  • Sesso: Maschio
  • W la montagna !
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4429 il: Dicembre 06, 2017, 08:13:13 pm »
Io nn le vedo

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk

Il Chiuso

Offline Kaliningrad

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 2.723
  • Sesso: Maschio
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4430 il: Dicembre 06, 2017, 08:29:24 pm »
^ In primo piano al centro della foto sembrerebbe di distinguere gli spioventi del tetto (non più nella loro posizione originaria)

Offline Bimbone

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 1.037
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4431 il: Dicembre 13, 2017, 12:23:53 pm »
Per sciare un po' di più in appennino dovevano mantenere quei pochi impianti che c'erano a quote un po' più alte, fruttando solo 200 mt o poco più di dislivello. Era poca roba ma in tanti casi avrebbero funzionato molto bene, adesso sono tutti qua a riposare in pace...

Offline m4rko

  • Utente da pista blu
  • *****
  • Post: 681
  • Sesso: Maschio
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4432 il: Dicembre 13, 2017, 03:48:41 pm »
Per sciare un po' di più in appennino dovevano mantenere quei pochi impianti che c'erano a quote un po' più alte, fruttando solo 200 mt o poco più di dislivello. Era poca roba ma in tanti casi avrebbero funzionato molto bene, adesso sono tutti qua a riposare in pace...


Non so. alla fine gli impianti alti erano pochi e scollegati.
- sk del gomito (ma poi come torni indietro)
- sk Baggioleda (come soprara)
- campolino (forse gli unici realmente utilizzabili)
- sk poggione con rientro all'intermedia

forse poteva essere utile una fermata intermedia all'ovovia ma non so se sarebbe stata fattibile e, soprattutto, quanto sarebbe costata. Poi non sempre in quota le cose vanno meglio, al momento, ad esempio, il vento ha fatto danni mentre in basso ha tenuto meglio.

Alla fine quello che serve è un buon fondo, manutenzione estiva e, soprattutto, un buon impianto di innevamento ben calibrato per sfruttare al meglio le poche finestre di freddo che abbiamo.

Offline paolino

  • Global Moderator
  • Divinità Montana
  • *****
  • Post: 11.807
  • Sesso: Maschio
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4433 il: Dicembre 13, 2017, 04:11:39 pm »
il buon Paride mi raccontava che in epoche passate capitava spesso ad inizio stagione (perchè non è che anche negli anni 60-70 nevicasse sempre, eh!) di salire con la selletta, sciare sullo skilift e tornare giù con la seggiola. Stessa cosa, ovviamente, a Campolino.
poi vabbè, magari oggi nessuno lo farebbe, ma è una pratica che è esistita.

Offline Kaliningrad

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 2.723
  • Sesso: Maschio
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4434 il: Dicembre 13, 2017, 10:08:43 pm »


^   Passo, anni '60





^ Seggiovia del Gomito, anni '60 (notare prego stradello verso Chierroni ... chi sa se è ancora praticabile?)

Offline tommasone

  • Ogni sciatore necessita di una ragazza sciatrice e viceversa
  • Global Moderator
  • Utente Reale
  • *****
  • Post: 7.034
  • Sesso: Maschio
  • Caaaata!
    • sciatore
    • Mostra profilo
    • Cazzeggia all'abetone
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4435 il: Dicembre 14, 2017, 12:05:39 am »
Fatto la scorsa settimana, è un viottolo, non lo battono da almeno 15 anni
3 Park city, 3 Deer Valley, 2 The Canyons, 1 Brighton, 1 Snowbird, 1 Alta, 1 Solitude, 1 Bremboski, 2 Montecampione, 1 Valbondione, 1 Borno,  5 Abetone, 1 Doga e mi manca ancora il cimo!

Offline Balena

  • Divinità Montana
  • *********
  • Post: 11.817
  • Sesso: Maschio
  • ...Sometimes it's hard to believe you remember me
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4436 il: Dicembre 14, 2017, 12:14:18 am »


^   Passo, anni '60





^ Seggiovia del Gomito, anni '60 (notare prego stradello verso Chierroni ... chi sa se è ancora praticabile?)
Era una strada al tempo ! Cavolo... si, non ci passa più nessuno.... oltretutto fare attenzione in estate al cavo ... della ex linea Sestaione-Selletta.

Comunque non capisco il non tenerlo pulito... eviterebbe anche la pericolosa rincorsa per tornare su al rifugio...
"Dev’essere tremendo questo Abetone se il campionissimo viene di lì... " dal libro “Dove lo sci” di Rolly Marchi” edito nel 1967

Regno della Pervesità - meteorologo collaboratore di Giglio e spalatore delle carrozze reali e dintorni!

Offline tommasone

  • Ogni sciatore necessita di una ragazza sciatrice e viceversa
  • Global Moderator
  • Utente Reale
  • *****
  • Post: 7.034
  • Sesso: Maschio
  • Caaaata!
    • sciatore
    • Mostra profilo
    • Cazzeggia all'abetone
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4437 il: Dicembre 14, 2017, 08:16:58 am »
il problema non c'è più, senza lo skilift sei obbligato a fare la riva se non vuoi farti tutta la salita.

Altrimenti passi da quello stradellino ma non è per tutti
3 Park city, 3 Deer Valley, 2 The Canyons, 1 Brighton, 1 Snowbird, 1 Alta, 1 Solitude, 1 Bremboski, 2 Montecampione, 1 Valbondione, 1 Borno,  5 Abetone, 1 Doga e mi manca ancora il cimo!

Offline Balena

  • Divinità Montana
  • *********
  • Post: 11.817
  • Sesso: Maschio
  • ...Sometimes it's hard to believe you remember me
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4438 il: Dicembre 14, 2017, 09:39:43 am »
Già... ma ripensavo... si riesce a far riparire la Chierroni non si trovano 30.000 euri per il mitico Gomito?
"Dev’essere tremendo questo Abetone se il campionissimo viene di lì... " dal libro “Dove lo sci” di Rolly Marchi” edito nel 1967

Regno della Pervesità - meteorologo collaboratore di Giglio e spalatore delle carrozze reali e dintorni!

Offline Baia

  • Utente da pista nera
  • *******
  • Post: 3.370
  • Sesso: Maschio
  • "dove c'è neve non c'è gente dopo ce n'è meno c'è"
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4439 il: Dicembre 14, 2017, 01:57:09 pm »
Quello stradello c'e' sempre stato, praticato costantemente negli anni ottanta, cosi come uno stradello che, piu o meno da metà della selletta, attraverso il bosco in uno scenario da fiaba, ricongiungeve con la Fivizzani, molto simile a quello che un tempo, era l'unico collegamento tra la fine della Stucchi e la Riva (all'epoca dalla Stucchi non si poteva andare all'ovovia, a meno che di non avventurarsi in un improbabile attraversamento improvvisato nel bosco).

Piuttosto io sono certo (a meno che non me lo sia sognato) che un anno (sempre anni ottanta), al posto di quella seggiovia del gomito di cui avete messo foto, ci fosse un brevissimo skilift (fors una manovia?) per servire quel breve tratto in modo taxtrasformarlo in campino x principianti (che potevano arrivare con la gabbiovia sia dal Sestaione, sia dal Piazzale del Comune) e prendere il sole al rifugio la selletta.

Nessuno ne sa nulla? Possibile che me lo sia sognato?
Counter Sciate 2014/5 ABE 22/29
€ Count: +574/-505
Giornate di Corso MiniBaia: 11/10 

Abetoneforum

Re:Archeologia sciatoria
« Risposta #4439 il: Dicembre 14, 2017, 01:57:09 pm »