Autore Topic: la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone  (Letto 2274 volte)

Offline Balena

  • Divinità Montana
  • *********
  • Post: 13.925
  • Sesso: Maschio
  • ...Sometimes it's hard to believe you remember me
    • sciatore
    • Mostra profilo
ecco la storica nevicata con i racconti autentici del Panterone e Lorenzone dell'immensa nevicata del 3/4 marzo 1984

ecco le termiche :

Questa è alle ore 06 ( prima alle 18)

ecco le ore 18

« Ultima modifica: Gennaio 15, 2020, 08:48:30 am da Balena »
"Dev’essere tremendo questo Abetone se il campionissimo viene di lì... " dal libro “Dove lo sci” di Rolly Marchi” edito nel 1967

Regno della Pervesità - meteorologo collaboratore di Giglio e spalatore delle carrozze reali e dintorni!

Offline Balena

  • Divinità Montana
  • *********
  • Post: 13.925
  • Sesso: Maschio
  • ...Sometimes it's hard to believe you remember me
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984
« Risposta #1 il: Gennaio 15, 2020, 08:42:48 am »
il commovente racconto del Panterone :

  partii sabato mattina arrivai sabato pomeriggio sul tardi dopo mille peripezie provai pian di novello ma dovetti tornare indietro perché la strada che sbuca a fontana vaccaia non esisteva più, dalle regine in su camminavi in un corridoio dove passava appena la macchina arrivato non credevo ai miei occhi non esisteva più niente in tanti locali non potevi neanche entrare la neve bloccava le porte fui ospitato da lorenzone ma praticamente non si dormì mai troppo bello lo spettacolo che c'era fuori per stare a letto si provò ad arrivare alle seggiole della selletta ma la neve ci arrivava alle spalle, poi il resto della notte e domenica mattina a spalare e ad aiutare la gente a ritrovare le macchine compresa la mia che nella notte era sparita naturalmente tutto chiuso e gli sci neanche toccati poi finalmente la domenica sera cominciarono a farci scendere giù tutti in colonna e a passo d'uomo fin sotto pianosinatico poi da li in giù situazione quasi normale. quando tornai a sciare dopo 2-3 giorni la strada che da fondo alla stucchi porta alla casa della riva era rialzata così tanto che arrivava al tetto della casa che ce a metà strada il gatto non c'era ancora passato perché dalla neve alta picchiava sopra negli alberi, io sempre dalla tanta neve non riuscivo ad andare grazie agli sci galleggiavo ma mi arrivava pur sempre all'ombellico ogni 30 cm dovevo racchettare arrivai alla casa della riva ero distrutto le spalle e le braccia non le sentivo più in fondo alla riva su cui si saliva tra du muri di 3 metri di neve mi dissero scirocco che hai fatto mai visto in codesto stato. negli ultimi cinque piloni della riva mentre salivi non vedevi le seggiole dall'altra parte che venivano giù avevano dovuto scavare e tra le seggiole che salivono e quelle che scendavo c'era un muro di neve io penso che in quell pezzo li minimo 6 metri di neve i giorni a seguire bollettino neve più alto mai visto per abetone 440-620 mi sembra su ennecomeneve.  a proposito ma che fine ha fatto il conduttore mai più visto ?
"Dev’essere tremendo questo Abetone se il campionissimo viene di lì... " dal libro “Dove lo sci” di Rolly Marchi” edito nel 1967

Regno della Pervesità - meteorologo collaboratore di Giglio e spalatore delle carrozze reali e dintorni!

Offline Balena

  • Divinità Montana
  • *********
  • Post: 13.925
  • Sesso: Maschio
  • ...Sometimes it's hard to believe you remember me
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984
« Risposta #2 il: Gennaio 15, 2020, 08:43:25 am »
l'intervento di Lorenzone

Ero all'Abetone con mia madre: una nevicata mai vista..la Valbuia era diventata un sentiero largo un metro..dalla piazza dell'abetone si allargava fino alla larghezza di un auto. Eravamo arrivati a piedi, non senza fatica, all'altezza della Casina, quando vediamo arrivare, piano piano, una Fiat 131 stracarica di neve. Vedendoci si ferma, il guidatore apre il finestrino... era il Panterone ❤⛷⛷❤ che, con un ghigno di stanchissima soddisfazione, mi dice: "è stata un'odissea..ma  ce l'ho fatta..te l'avevo promesso!!!". Mai più vista una nevicata così..è un'apoteosi di ricordi...

Questa e’ la conferma di quel lorenzone citato dal panterone.

Come direbbe jagar,  “tutti in piedi per il panterone”
"Dev’essere tremendo questo Abetone se il campionissimo viene di lì... " dal libro “Dove lo sci” di Rolly Marchi” edito nel 1967

Regno della Pervesità - meteorologo collaboratore di Giglio e spalatore delle carrozze reali e dintorni!

Offline Balena

  • Divinità Montana
  • *********
  • Post: 13.925
  • Sesso: Maschio
  • ...Sometimes it's hard to believe you remember me
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984
« Risposta #3 il: Gennaio 15, 2020, 08:44:53 am »
altra perla :

  io ho vissuto le più belle nevicate storiche compresa quella che per 2 giorni ci fece rimanere bloccati all'abetone per troppa neve nessuno scendeva più e nessuno saliva più non esisteva più niente tutto sepolto la neve arrivava al rotone in fondo della selletta tutto chiuso il gomito riapri dopo una settimana 3-4 marzo mi sembra 1984. starei qui a ore a parlare di quei giorni come quel giorno della depressione a occhiale una b sul Tirreno che buttava libeccio umido in su e una sull'alto Adriatico che buttava tramontana fredda da stau in giù e l'abetone nel mezzo quella sera dovetti venire via per forza e mi ci volle tutta feci prunetta arrivato a macchino mi toccò fermarmi perche' non sapevo più dove andare non vedevo più niente da tanto veniva.
"Dev’essere tremendo questo Abetone se il campionissimo viene di lì... " dal libro “Dove lo sci” di Rolly Marchi” edito nel 1967

Regno della Pervesità - meteorologo collaboratore di Giglio e spalatore delle carrozze reali e dintorni!

Offline Balena

  • Divinità Montana
  • *********
  • Post: 13.925
  • Sesso: Maschio
  • ...Sometimes it's hard to believe you remember me
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984
« Risposta #4 il: Gennaio 15, 2020, 08:45:43 am »
Vero. La neve te la devi sentire addosso, ma soprattutto dentro.

Ho ritrovato questa testimonianza di un non modenese (è un tipo di Anzola, tra Modena e Bologna) sul nevone del 3 marzo 1984 a Modena


La sera prima si era andati a letto con una temperatura abbondantemente oltre i 10 gradi
Di mattina mi sveglio con bora urlante e acquaneve.
Per tutta la mattinata la bora non molla, la precipitazione continua a rimanere mista con solo un velo d'accumulo per terra.
Più il tempo passava più aumentava la mia incazzatura per le notizie provenienti da Modena, dove nevicava di brutto, l'accumulo cresceva a vista d'occhio e il centro storico era paralizzato per la caduta dei fili del filobus (per il peso della neve) all'incrocio fra Corso Canalgrande e la via Emilia (e del resto vedevo all'orizzonte ovest il cielo bianco di neve su Modena).
Nel primo pomeriggio per fortuna tutto cambia: arriva il NW e con esso la neve: si scatena un'autentica bufera che dura fino a sera inoltrata ed alla fine l'accumulo risultò persino superiore a quello di Modena città.
Ma la goduria più grande fu di vedere in TV, mentre da noi infuriava la bufera, la diretta della corsa ciclistica Milano-Torino che si svolgeva in un mite clima primaverile col sole e gli spettatori in maniche di camicia.
Le notizie dalla pedemontana e soprattutto dalla collina erano terrificanti: si parlava addirittura di accumuli di 2 metri già a 500-600 metri: aldilà delle esagerazioni di queste notizie, gli accumuli furono veramente imponenti ed anche i disagi, come ad esempio la Nuova Estense completamente
paralizzata e di fatto chiusa al traffico già a livello di Torre Maina, se non prima.

"Dev’essere tremendo questo Abetone se il campionissimo viene di lì... " dal libro “Dove lo sci” di Rolly Marchi” edito nel 1967

Regno della Pervesità - meteorologo collaboratore di Giglio e spalatore delle carrozze reali e dintorni!

Offline Balena

  • Divinità Montana
  • *********
  • Post: 13.925
  • Sesso: Maschio
  • ...Sometimes it's hard to believe you remember me
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone
« Risposta #5 il: Gennaio 15, 2020, 08:49:15 am »
se vuoi ricordi ti racconto di quando mi buttavo dalla riva per fare una pista in più, se mi accorgevo che perdevo l'ultima per 2-3 minuti arrivato al pilone 16 mi buttavo giù e correvo in fondo per risalire prima che chiudesse, ma a quei tempi lo potevi fare ogni anno in quel punto la neve toccava e a volte ricopriva le seggiole dovevano scavare per farle passare perciò bastava tirare su l'asta e scendevi senza problemi. poi devi sapere che io ho amato così tanto la riva che gli impiantisti tutti ormai miei amici hanno voluto che chiudessi io il vecchio impianto per poi fare il nuovo, era il 30 marzo la riva chiuse un mese prima per iniziare i lavori del nuovo impianto, a quei tempi si arrivava sempre al primo maggio dalla neve che c'era, 16,45 ora di chiusura eravamo già daccordo dalla mattina salgo chiudono il cancellino dietro me  vai scirocco sali nessuno dovrà più salire dopo di te arrivo in cima citofonano giù scirocco é arrivato l'impianto si ferma e nessuno ci é più salito. il giorno dopo iniziò lo smantellamento perciò posso dire che la mia vita sarà sempre legata al vecchio impianto della riva.
"Dev’essere tremendo questo Abetone se il campionissimo viene di lì... " dal libro “Dove lo sci” di Rolly Marchi” edito nel 1967

Regno della Pervesità - meteorologo collaboratore di Giglio e spalatore delle carrozze reali e dintorni!

Offline ImmensoAbetone

  • Utente da pista nera
  • *******
  • Post: 3.193
  • Sesso: Maschio
  • L'IMMENSA IMMENSITA'
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone
« Risposta #6 il: Gennaio 15, 2020, 09:06:14 am »

Bravo Balena, ed ora tocca al Panterone che può dare il suo contributo a questo piccolo mondo virtuale dell' IMMENSA/O  ABETONE.





EVVIVA GUARDINGA76, ABBIAMO UNA NUOVA REGINA !
UMILMENTE AL TUO SERVIZIO, MIA REGINA.

Offline SAMA0577

  • Utente da pista blu
  • *****
  • Post: 506
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone
« Risposta #7 il: Gennaio 15, 2020, 09:12:30 am »
Buongiorno,
mi ero persa il racconto della chiusura dell'impianto vecchio della Riva, che emozione.
Bello non ci sono altre parole.
Grazie per il racconto.
Mi sono emozionata.

Spero di poter fare una richiesta...

Mi piacerebbe sentire il racconto, direttamente da Bambolina, della nevicata di cui ci ha raccontato Immenso a Maggio 2019, e chissà quante altre ce ne sono... facci sognare, visto che la realtà è così misera.

Offline motomix

  • Organizzazione Eventi
  • Utente Reale
  • ********
  • Post: 6.651
  • Sesso: Maschio
  • Sono un motociclista ossessivo-compulsivo
    • sciatore
    • snowborder
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone
« Risposta #8 il: Gennaio 15, 2020, 09:20:20 am »
quoto SAMA(ntha?) .... racconti fantastici.

In questi giorni ho trovato un nuovo interessantissimo motivo per tornare a leggere questo forum uscito improvvisamente dal suo stato catalettico.

grazie PanterONE !
GUARDINGA76, la mia regina.

Offline Balena

  • Divinità Montana
  • *********
  • Post: 13.925
  • Sesso: Maschio
  • ...Sometimes it's hard to believe you remember me
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone
« Risposta #9 il: Gennaio 15, 2020, 09:23:19 am »
 :) :) :) :) :) :) :)

Il Panterone in azione! 6 maggio 2019  :)

https://www.youtube.com/watch?v=QVBxlVJPH9U
"Dev’essere tremendo questo Abetone se il campionissimo viene di lì... " dal libro “Dove lo sci” di Rolly Marchi” edito nel 1967

Regno della Pervesità - meteorologo collaboratore di Giglio e spalatore delle carrozze reali e dintorni!

Offline motomix

  • Organizzazione Eventi
  • Utente Reale
  • ********
  • Post: 6.651
  • Sesso: Maschio
  • Sono un motociclista ossessivo-compulsivo
    • sciatore
    • snowborder
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone
« Risposta #10 il: Gennaio 15, 2020, 09:24:24 am »
ricordo questo video .... fantastico !

GUARDINGA76, la mia regina.

Offline SAMA0577

  • Utente da pista blu
  • *****
  • Post: 506
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone
« Risposta #11 il: Gennaio 15, 2020, 09:34:22 am »
Ti farei sentire quando racconta della tempesta del marzo '83 che portò alla chiusura del passo a Casotti di Cutigliano.


"vedevi le nuvole girare sopra l'Abetone, passavano dietro il Cimone e tornavano a schiantarsi sul Gomito". un mulinello, un mulinello !

Tra parentesi il giorno dopo - lunedì - la partenza della Selletta la trovarono più o meno come nella foto sopra postata da lorenz.

non era maggio, ricordavo male!

Si sono Samantha.  :)


Offline ImmensoAbetone

  • Utente da pista nera
  • *******
  • Post: 3.193
  • Sesso: Maschio
  • L'IMMENSA IMMENSITA'
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone
« Risposta #12 il: Gennaio 15, 2020, 09:42:08 am »
non era maggio, ricordavo male!

Si sono Samantha.  :)

Allora, mi riferivo al marzo 1983 quando non era ancora chiaro l'anno di quella poderosa nevicata che poi il panterone ha raccontato ieri e che il grande balena ha impreziosito con la cartina meteo  (o forse munchel ora non ricordo).

A maggio scorso invece ci fu la nota nevicata ed ovviamente il panterone era su ma quel giorno siamo arrivati anche io e balena e con le pelli siamo saliti fino al rifugio selletta; piccola cosa in termini precipitativi rispetto alla nevicata del 1984.

Per la quale chiedo al panterone di chiarirmi quello che ho scritto tempo fa e cioè che "vedevi le nuvole girare sopra l'Abetone, passavano dietro il Cimone e tornavano a schiantarsi sul Gomito". un mulinello, un mulinello ! " ed a giorgioba e balena i termini tecnici che spieghino tale impressione del panterone.

grazie


EVVIVA GUARDINGA76, ABBIAMO UNA NUOVA REGINA !
UMILMENTE AL TUO SERVIZIO, MIA REGINA.

Offline lorenz

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 1.989
  • Sesso: Maschio
  • Aridanga rombigaiota!
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone
« Risposta #13 il: Gennaio 15, 2020, 10:02:19 am »
Dal topic originario, domanda del Panterone:

"...ennecomeneve.  a proposito ma che fine ha fatto il conduttore mai più visto ?"

Giuliano Taddei. Ho letto che la trasmissione terminò nel 1982 (?) quando lui passò ad un altra emittente:

http://www.firenzemedia.com/cdb5.html

Un grazie di cuore al panterone per i bei racconti nell'attuale epoca infelice.
« Ultima modifica: Gennaio 15, 2020, 10:06:11 am da lorenz »
Fescion? Sempre, sempre! Anche in mutande. O nella tormenta.

Cliccare sul mouse è come girare una pagina, ma tu sei talmente arretrato che ti lecchi il polpastrello del dito medio...

"E STATA DURA MA CE L'HAI FATTA... BRAVO BISCHERO!" (Iscrizione trovata da Sir Edmund Hillary sull'Everest)

Offline m4rko

  • Utente da pista rossa
  • ******
  • Post: 1.058
  • Sesso: Maschio
    • sciatore
    • Mostra profilo
Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone
« Risposta #14 il: Gennaio 15, 2020, 10:31:45 am »
Dal topic originario, domanda del Panterone:

"...ennecomeneve.  a proposito ma che fine ha fatto il conduttore mai più visto ?"

Giuliano Taddei. Ho letto che la trasmissione terminò nel 1982 (?) quando lui passò ad un altra emittente:

http://www.firenzemedia.com/cdb5.html

Un grazie di cuore al panterone per i bei racconti nell'attuale epoca infelice.

La trasmissione è proseguita per molti anni, sicuramente fino a metà anni 90. All'ora di pranzo era affiancata dal TG della neve, che era una specie di bollettino quotidiano.

Abetoneforum

Re:la storica nevicata 3/4 marzo 1984 e i racconti del Panterone
« Risposta #14 il: Gennaio 15, 2020, 10:31:45 am »